Winefestival 2010 a Merano

A Merano per il Winefestival 2010

Torna nell’elegante cittadina sudtirolese il Festival del vino più rinomato della regione.

Dal 5 all’8 novembre concedetevi il gusto di un brindisi a Merano, in Alto Adige. Il centro  cittadino caratteristico del Sudtirolo sul torrente Passirio in quei giorni ospita infatti la 19esima edizione di uno dei Winefestival più rinomati del paese. Nata nel 1992 dalla passione di Helmut Köcher e di alcuni suoi amici per vini pregiati e di qualità la manifestazione è diventata ben presto piazza di incontro per produttori e appassionati, non solo della vite ma anche della raffinata cucina gourmet.A fare da sfondo a questo forum internazionale una rilassante e armonica Merano, connubio di gusto ed eleganza mai artefatto.

Il Winefestival si anima negli spazi del palazzo simbolo della città, il Kurhaus, le cui linee liberty si rispecchiano sul Passirio in un affascinante gioco ottico e, grazie alla più che decennale esperienza dei suoi fondatori, ogni anno che passa è più completo e variegato. Il cuore è certamente la sezione Wine con le degustazioni e le presentazioni di prodotti viticoli provenienti da tutta Italia e dal mondo (quest’anno si conta con la presenza anche di un produttore indiano) ma intorno a esso assumono sempre maggiore rilevanza le vetrine dedicate alla gastronomia, al gourmet, alla birra artigianale, ai distillati e alla biodinamica. Sarà proprio quest’ultima a inaugurare l’edizione 2010 della manifestazione, con la partecipazione di 50 aziende produttrici di vino “eco-sostenibile”.

Novità assoluta è invece il WineResort, la sezione delle aziende enoturistiche che offrono camere di charme, alta cucina e vini pregiati. I prodotti presentati da 460 espositori, italiani e stranieri, che per partecipare hanno dovuto superare il rigido esame di una commissione di esperti, sono accompagnati dalle degustazioni delle specialità culinarie artigianali (aceto balsamico, olio d’oliva, formaggi, salumi, confetture…) e dagli eventi della Gourmet Arena con avvincenti duelli “all’ultimo ingrediente” tra gli chef internazionali di “Jeune Restaurateurs d’ Europe” sul tema “Cucina a km 0 – dall’agricoltura sul piatto”.

E a Merano non è solo il vino a essere celebrato: al festival di Kurhaus sono ammesse anche le birre esclusivamente artigianali e di qualità (12 i produttori presenti al BeerPassion) e distillati e liquori (nella categoria Aquavitae&liquores). Bicchiere alla mano, il viaggio nel mondo di Bacco  – e le sue curiosità come i vini del vigneto più alto del mondo, oltre 3.000 metri, e di quello più ripido d’Europa – è un’occasione d’oro per amanti e conoscitori, che nel corso del week end lungo possono approfittare per una visita alla città e al moderno complesso termale, in vista del prossimo appuntamento nella Capitale con il Roma VinoExcellence & MeranoWinefestival .