Visitare Bohinj e il suo lago

Poco piu’ di cinquemila abitanti, ma un’offerta turistica di tutto rispetto. Bohinj (www.slovenia.info/it/-ctg-kraji/Bohinj.htm), nel cuore delle Alpi Giulie slovene, e’ una delle mete da scoprire in una regione dall’offerta molto varia. Il suo lago, il piu’ grande della Slovenia, e’ un’attrazione d’estate per gli sport acquatici, le escursioni a piedi, le gite a cavallo e in biciletta.  Ma lo e’ anche in questa stagione, quando le sue sponde si vestono di tutti i colori dell’autunno specchiandosi nelle acque trasparenti e verdi. E naturalmente in inverno, per gli amanti dello sci e del fondo.
Un viaggio insolito, dunque, per una meta nascosta e bellissima.  E uno dei modi per scoprirla e’ raggiungerlo grazie alla combinazione treno+auto, che consente di accorciare un percorso altrimenti piuttosto ‘ostico’ attraverso le montagne. Per approfittare di questa opportunita’ occorre raggiungere in auto la stazione di Most na Soci, risalendo la valle dell’Isonzo dopo aver superato il confine Italia-Slovenia a Gorizia in direzione di Nova Gorica.
Most na Soci, la si raggiunge prima dopo aver viaggiato per poco meno di un’ora oltre il confine. Da qui passano i treni diretti a Jecenice, che hanno una frequenza oraria. Due volte al giorno, alle  10 e 30 la mattina e alle 19 la sera e’ possibile caricare la macchina sul treno e farsi traportare in tre quarti d’ora ad un prezzo che varia dai 13 ai 20 euro, oltre le montagne, fino a Bohinjska Bistrica, la stazione ferroviaria piu’ vicina al lago che dista circa sette chilometri. Se si sceglie invece di non portare l’auto (il prezzo in questo caso e’ di 4,88 euro andata e ritorno), il collegamento con il lago e’ assicurato da pullman e taxi. Bohinj e’ comunque raggiungibile anche solo in auto, percorrendo l’autostrada Lubiana-Jesenice o anche in autobus da Lubiana.
Non distante dal piu’ famoso lago di Bled, anche Bohinj sta organizzandosii con una buona offerta turistica. Quindici gli alberghi, ampia l’offerta di alloggi e camere private. Gradevoli i chioschi sul lago, dove si possono mangiare i tipici rasnici e cevapcici, per chi fosse piu’ esigente ci sono anche tre ristoranti e due locande.  E se il lago non bastasse, c’e’ anche un parco acquatico.

da ansa.it

Leave a Reply