ViaMichelin Viaggi

viamichelinViaggi di successo con ViaMichelin Viaggi

E’ noto che il marchio Michelin significa innanzitutto pneumatici affidabili, ideati e realizzati per pressoché qualsiasi tipo di veicolo. E infatti il 99% dell’attività del gruppo proviene dallo pneumatico. Il restante 1% è costuito dall’edizione di carte e guide, dai contenuti digitali con ViaMichelin e dalla sua filiale mondiale di «licensing», Michelin Lifestyle. Ma è un 1% che rappresenta, da solo, quasi mezzo miliardo di contatti con il marchio Michelin. Sì, perché per viaggiare il turista non ha bisogno, eventualmente, solo di robuste gomme cui fare affidamento, ma necessita di informazioni ed assistenza per qualsiasi evenienza in qualsiasi momento: dalla pianificazione del weekend all’itinerario, al posto più giusto per una sosta confortante, fino alla strada più sicura per giungere alla meta.

Ma non solo: i contenuti sviluppati da Michelin su Internet, per i cellulari iPhone o Nokia, le attrezzature sportive messe a punto dal team della casa francese, come le scarpe sportive Babolat con suole Michelin per migliorare l’aderenza sui campi da tennis o scarpe Umbro-Michelin per il gioco del calcio, costituiscono altrettanti canali che avvicinano l’azienda di Auvergnac a consumatori più giovani di quelli che già conoscono il marchio.

Eduard e Andrè Michelin ci avevano visto lungo: la comparsa nel 1900 della prima guida Michelin Francia, (di cui è appena stata pubblicata la 101esima edizione), è diventata uno degli elementi costitutivi dello sviluppo del marchio Michelin e del progresso della sua attività; è stata nel modo più naturale la posa della prima pietra per la sua attività di editore di informazioni e di guide turistiche. Cosa è successo tra il 1900 ed oggi? Un marchio conosciuto in tutto il mondo, 100.000 dipendenti, un simbolo, l’omino Michelin, riconosciuto ovunque. La guida, che comincia serenamente il suo secondo secolo di vita, è stata per più di un secolo la fonte di ispirazione di Michelin per lo sviluppo della mobilità e del turismo in tutto il mondo. In realtà è dal 1919 che ViaMichelin vede la luce effettiva, con la costituzione dell’Ufficio Itinerari dell’azienda. Dapprima la Michelin inviava schede dettagliate ai clienti, poi glli itinerari più popolari sono stati raccolti in guide sempre più ampie – la Guida Verde Michelin – che con l’ingresso del terzo millennio ben si integrano con le tecnologie attuali

Nel 1919, Michelin crea il suo Ufficio degli itinerari, il vero precursore di ViaMichelin. Tra il 1919 e il 1939, il personale dell’Ufficio degli itinerari Michelin realizza più di due milioni di itinerari. In risposta alle richieste dei clienti, Michelin invia gratuitamente schede dettagliate che, per ogni percorso, elencano le possibili tappe, le precauzioni da prendere durante il viaggio, le curiosità turistiche lungo la strada e, ovviamente, tutti i buoni indirizzi di alberghi, ristoranti, officine di riparazione e rivenditori di pneumatici. Da questa intensa attività dell’Ufficio degli itinerari nasce, tra l’altro, l’idea di creare una guida che contiene gli itinerari turistici più richiesti: sarà la prima guida turistica Michelin, che diventerà ben presto la Guida Verde Michelin.
Il 2000 e l’ingresso di Michelin nel terzo millennio segnano una nuova svolta, non solo con la creazione di Michelin Lifestyle, ma anche con l’integrazione delle nuove tecnologie dell’informazione che permetteranno di arricchire l’offerta turistica di Michelin: la creazione di ViaMichelin. Nel 2000, l’ambizione di Edouard Michelin era di far diventare ViaMichelin uno dei leader europei nei servizi di assistenza alla mobilità dei viaggiatori in Europa. Oggi, questa è una realtà: ViaMichelin è uno dei principali protagonisti del settore.

Nel 2010, Michelin fa un altro passo avanti: l’affidabilità consolidata e la ricchezza delle guide cartacee si integrano con il mondo digitale di ViaMichelin. Il risultato è l’accesso immediato, semplice e potenzialmente onnipresente della vasta banca di informazioni e servizi turistici, costruita pazientemente da oltre un secolo. Non solo: allla banca di informazioni sarà anche arricchita dalla selezione di ristoranti della Guida Michelin, di mappe dettagliate, di immagini satellitari e della funzione di calcolo degli itinerari ben nota agli utenti internet. Oltre ad accedere a tutte queste informazioni, il viaggiatore potrà – ed è una novità esclusiva – creare i suoi diari di viaggio su misura: costruire il viaggio dei suoi sogni. Entro la fine del 2010 saranno coperti 90 paesi, migliaia di destinazioni, 36.000 siti turistici, 57.000 ristoranti, 100.000 alberghi, il tutto disponibile in cinque lingue! E molti altri contenuti e novità seguiranno nei prossimi mesi e nei prossimi anni.

I dettagli dell’offerta di ViaMichelin Viaggi sono basati sulle esigenze di quel 77% dei turisti europei che consulta Internet come fonte primaria di informazione e servizi per i propri viaggi. Calcolo degli itinerari, mappe dettagliate, immagini satellitari e possibilità di una ricerca tematica e geografica dei siti turistici, degli alberghi e ristoranti: sono queste le possibilità offerte da Viaggi.ViaMichelin.it, con copertura mondiale. Alcuni servizi completano la mappa delle curiosità della Guida Verde Michelin, che permette di elaborare itinerari secondari, in partenza dalle città inserite nel circuito definito su Internet, senza dimenticare le piante dei monumenti e dei musei, le piantine delle città e una cartografia turistica che visualizza le principali attrazioni in ordine di importanza.

Ancora, i contenuti di Viaggi.ViaMichelin.it e della Guida Verde cartacea sono complementari, in quanto destinati a usi specifici. Il sito consente di disporre di un maggior numero di foto, contenuti audio, video e pareri degli utenti Internet.
La Guida Verde Michelin cartacea, offre l’integralità della selezione turistica Michelin, una selezione di alberghi e ristoranti adatti a tutti i budget e maggiori dettagli sui siti da visitare o sulle attività da fare con la famiglia, senza dimenticare chiarimenti tematici, un’agenda, una bibliografia e tavole architettoniche.
Ancora, al fianco della guida canonica, l’integrazione digitale permette di costituire un complemento inedito e fondamentale:
un diario di viaggio, personalizzato e approfondito in base ad itinerari e mete, sempre facilmente consultabile. Il servizio è disponibile in 5 lingue (italiano, francese, inglese, spagnolo e tedesco) e includerà, a fine 2010, migliaia di destinazioni nel mondo. I circuiti proposti dagli esperti del turismo che lavorano per la Guida Verde MICHELIN comprendono tutte le informazioni pratiche e culturali, i luoghi da non lasciarsi sfuggire, la storia, la geografia, ecc. in breve tutte le condizioni per un viaggio di successo.

Un motore di ricerca multicriterio offre la possibilità a ogni visitatore di effettuare la propria selezione, in base ai suoi gusti e alle sue aspettative: siti turistici, alberghi e ristoranti sono sistematicamente corredati da una descrizione, da foto e informazioni pratiche, oltre ai i commenti degli utenti Internet sui siti turistici, i ristoranti e gli alberghi che permettono di meglio scegliere la destinazione.
Interazione, personalizzazione, semplicità. Queste sono le ulteriori e fondamenteali caratteristiche della nuova piattaforma. L’utente che desidera personalizzare anche in base al proprio budget la propria esperienza di viaggio, può contare su un’interfaccia completa ma dalla navigazione semplice ed intuitiva. Inoltre, la molteplicità dei dati facilmente gestibile con la tecnica del «trascinamento-selezione» permette di visualizzare il diario di viaggio su mappa interattiva, con calcolo degli itinerari tappa su tappa.

Per dare l’idea della funzionalità del nuovo sito, si possono elencare alcune cifre per Viaggi.ViaMichelin.it:
Migliaia di destinazioni nel mondo
90 paesi coperti
6.500 città nel mondo, con descrizioni, foto, informazioni turistiche, ristoranti, alberghi …
5 lingue
36.000 siti turistici nel mondo consigliati dalla Guida Verde Michelin
57.000 ristoranti nel mondo consigliati dalla Guida Michelin
100.000 alberghi nel mondo
30.000 foto
500 circuiti nel mondo
L’equivalente di 350 guide turistiche Michelin on-line.

Leave a Reply