Venezia perde i pezzi crepe sulle rive Santa Lucia Canal Grande

Venezia. Si sgretolano i marmi delle rive
vicino alla stazione: è allarme sicurezza

Rischi per passanti e imbarcazioni, ordinanza del sindaco:
in 30 giorni la fondamenta di Santa Lucia dev’essere sistemata

Il sindaco di Venezia, Giorgio Orsoni, ha firmato un’ordinanza con la quale intima alla società “Grandi Stazioni” di provvedere entro 30 giorni alla messa in sicurezza di un consistente tratto della fondamenta di Santa Lucia, nei pressi della stazione ferroviaria, minacciato dal dissesto e da crolli dei marmi della sponda sul Canal Grande. È un tratto di alcune decine di metri prospiciente l’ex palazzo delle Ferrovie, ora acquistato dalla Regione Veneto.

Il sopralluogo tecnico fatto effettuare dall’assessorato comunale ai lavori pubblici ha evidenziato infatti una situazione di possibile rischio anche per i passanti e per le imbarcazioni che attraccano sulla fondamenta. I tecnici hanno evidenziato lo spostamento verso l’esterno del paramento della sponda della fondamenta, con «ampie e numerose lacune del tessuto murario e del coronamento in pietra», nonché l’evidenza di crolli già avvenuti di parte delle stesse nel Canal Grande. Da qui l’ordinanza del sindaco, che intima ai responsabili di “Grandi Stazioni” la comunicazione entro 7 giorni delle opere che intendono eseguire anche per l’interdizione del tratto di fondamenta al traffico pedonale, e poi entro un mese l’esecuzione dei lavori di verifica, messa in sicurezza e ripristino delle murature della sponda, per garantirne la stabilità statica.

da  gazzettino.it

Leave a Reply