Venezia dimenticati nel pulmino in pista vedono il loro aereo Airone partire per Palma De Majorca

di | Luglio 14, 2012

Dimenticati nel pullmino in pista,
vedono l’aereo decollare per Palma
Brutta disavventura per sette passeggeri che perdono il volo Air One diretto all’isola spagnola. La compagnia: «Non è obbligatorio contare le persone a bordo»

VENEZIA – Brutta disavventura per sette turisti che dovevano raggiungere Palma de Maiorca (Spagna) con un volo Air One in partenza alle 7.50 dall’aeroporto Marco Polo di Venezia Tessera. I sette sono stati abbandonati in un pullmino in mezzo alla pista dello scalo mentre l’aereo partiva senza di loro e con i bagagli regolarmente caricati nella stiva, a scapito di tutte le procedure di sicurezza che non prevedono la partenza di un aereo senza che il legittimo proprietario del bagaglio imbarcato sia salito a bordo. I sette avevano effettuato il check in online o ai banchi di accettazione al primo piano del Marco Polo. Avevano superato tutti i controlli e attendevano nella sala degli imbarchi la chiamata del volo per Palma de Maiorca, prevista alle 7.15, 35 minuti prima della partenza programmata.

Dopo aver mostrato le carte d’imbarco al personale di terra, i passeggeri sono saliti su un pullmino che collegava lo scalo all’aereo. Sette non sono riusciti a salire ed è stato detto loro di attendere una nuova corsa. Che è puntualmente arrivata. Ma, a differenza della prima, dopo un paio di curve, si è fermata in mezzo alle bretelle utilizzate dagli aerei per raggiungere i parcheggi e non è più ripartita. Nel frattempo, all’aereo veniva dato dalla torre di controllo l’ok per il rullaggio e la partenza. Così, i malcapitati, hanno osservato, da una prosepttiva inedita, il decollo dell’aereo delle vacanze con i bagagli a bordo. Rientrati allo scalo hanno chiesto spiegazioni. Il personale a terra ha detto che ha spiegato che il pullmino non era stato autorizzato a raggiungere l’aeromobile per una mancata comunicazione. Air One ha spiegato che non è obbligatorio per il personale in volo contare i passeggeri, che poi sono stati imbarcati su altri voli della stessa compagnia e hanno potuto raggiungere Palma solo dopo tre scali. Sul fatto è stata aperta una indagine interna.

da corriere.it

Rispondi