Vacanze Romagne Riccione Radio Deejay e l’Aquafan

Riccione, in onda le «Vacanze romagne»
Come vivere la Riviera senza spennarsi
Per venti puntate Radio Deejay trasmette dall’Aquafan
«Consigli per “cuccare” o per ballare, ristoranti e hotel»

Una volta c’erano le «Vacanze Romane», la vespa di Gregory Peck che schizzava per le vie di Roma e poi il mare della Riviera romagnola, con i mosconi, le pensioni a buon mercato, l’estate che il boom economico aveva reso alla portata di tutti. E adesso? Ci sono le «Vacanze Romagne», quelle che Federico Russo da lunedì mostrerà a tutti gli spettatori di Deejay Tv dall’Aquafan di Riccione. «Proveremo a raccontare la Romagna delle vacanze e a scoprire se conserva ancora il fascino di una volta – spiega il deejay – richiamiamo gli anni Sessanta e Ottanta, con le loro star, il loro divertimento e intanto cerchiamo di capire tutti i tipi di vacanza che si possono fare qua al mare, i motivi sono tanti, c’è chi viene per «cuccare», chi per ballare, chi perché trova hotel e spiagge attrezzate per la famiglia, chi anche per fare sport, visto che qua ormai nascono quelli più disparati per stare in forma».

LA TRASMISSIONE – Per venti puntate, quattro alla settimana in onda alle 19, Federico Russo sarà accompagnato in riva alla piscina a onde dalla ballerina Nora Mogalle e dal surfista Gros, che lo aiuteranno a sguinzagliare i vari inviati all’inseguimento dell’ultimo trend dell’estate riccionese. Wender, Paolo Noise e Fabio Alisei, realizzeranno servizi di costume, tra viaggi nell’abusivismo edilizio dei castelli di sabbia e ricerche di serial killer con nove dita, stilando personalissime classifiche sugli aspetti più assurdi della movida romagnola. Domenico Nesci spiegherà al giovane squattrinato che va in vacanza nella Perla tutti i trucchi per divertirsi senza spendere troppo, mentre Diego e la Pina, in collegamento da Milano, si dovranno ingegnare per sopravvivere all’estate in città.

I DEEJAY – «Anche noi facciamo una classifica e invitiamo il popolo di Aquafan a segnalare e mettere in una specie di gabbia per aragoste quello che piace di Riccione – aggiunge il conduttore – conosco questo posto molto bene, l’ho scoperto tardi, ma lo frequento per lavoro da quattro anni, mi piace la routine positiva della vacanza, ritrovare gli amici dell’estate scorsa, il solito bar, la solita barista». Chi invece si può fregiare del titolo di cittadino onorario è Linus, direttore della radio e ideatore del programma: dal 1987 non ha mai saltato un’estate ad Aquafan («Quest’anno festeggio le nozze d’argento con Riccione», ha sorriso) e con Nicola Savino è in diretta tutte le mattine dagli studi del parco acquatico con “Deejay chiama in Italia”, che da lunedì si chiamerà “Deejay chiama estate”.

Andrea Rinaldi da corriere.it

Leave a Reply