Eco Hotel francese firmato Yves Rocher

Vacanze psicofisiche: Yves Rocher lancia il primo eco-hotel con Spa a Gacilly, in Bretagna

Marina Martorana

yves-rocherVoglia di evasione psicofisica? Una curiosità per vacanzieri dallo spirito green, che desiderano rilassarsi e rigenerarsi in un contesto confortevole, sano e insieme bucolico. Un lusso esclusivo. Dai costi abbordabili.  Ma non solo.

L’eco-hotel  francese con annessa Spa  La Grée des Landes , appena inaugurato a Gacilly  –  il paese accoglie il Vegetarium, unico museo del vegetale in Europa –  nella lussureggiante Bretagna, è il primo complesso alberghiero in Europa ( e probabilmente al mondo) ispirato dalla natura, incastonato nel suo ambiente ed edificato secondo i principi dello sviluppo sostenibile. Un argomento attualissimo, di cui tanto si parla ma poco di concreto poi si fa.

Non a caso artefice di questa interessante novità è Yves Rocher,  la nota marca low cost di cosmesi vegetale partita proprio a Gacilly. Dove è nato il fondatore, appunto monsieur Yves Rocher, un pioniere nell’ecologia: ha iniziato la sua attività nel 1959 e inaugurato il primo negozio in Francia nel 1969. Nel tempo idee e prodotti sostenibili si sono diffusi ovunque, così in Italia, con una marea di punti vendita, diretti o in franchising.

I cosmetici offerti hanno infatti un ottimo rapporto qualità-prezzo, non ultimo nei tanti beauty store ( info e indirizzi sono nel website) del brand francese sono sempre di scena accattivanti promozioni per adulti e bambini, spaziando  tra solari e dintorni, make up, creme per viso e corpo, bagnoschiuma, saponi, profumi, lozioni per ogni esigenza dell’epidermide …la scelta è enorme per soddisfare qualunque sfizio o necessità ruoti nell’ambito di igiene e bellezza.

Lanciare adesso anche una struttura ricettiva, per far vivere agli ospiti la natura nel suo habitat, è quindi una conseguenza concreta di questa yves-rocher1filosofia ecologica. Un progetto senza compromessi: nelle vicinanze si trova la mitica foresta Broceliande.  Un po’ più distante, i 44 ettari di campi coltivati ad agricoltura biologica e il giardino botanico Yves Rocher, che conserva migliaia di specie rare.

E più in alto, sulla collina, nel cuore di un sito intatto e protetto, una trentina di camere, sale conferenze, un ristorante e una Spa.

Su un sito eccezionale di 10 ettari dove flora e fauna selvagge sono protette e vengono valorizzate risorse e rifiuti , la Grée des Landes è stato concepito così: architettura bio-climatica, costruzione a basso consumo energetico, utilizzo di energie rinnovabili, bilancio CO2 neutro, isolamento naturale e recupero delle acque piovane. L?orientamento  a sud-ovest della costruzione, associato alla sua forma così come alla natura e alla ripartizione delle aperture, permette di massimizzare l?utilizzo dell?energia solare.

La serrabio-climatica costituisce un concentrato dei principi fondamentali di questa forma di architettura . Infatti permette di catturare, immagazzinare e distribuire l?irradiamento solare e di proteggersene d?estate. Permette di diminuire la necessitàdel riscaldamento dal 15 al 30%.

Parecchie le inizitive nell’eco-hotel bioclimatico,  appunto per favorire appieno l?incontro con la natura. Un orto annuncia il menu del giorno. Nidi per gli uccelli. Un sentiero per la scoperta aromatica. E nel bacino di 40 metri quadrati, un hammam, 4 cabine per i trattamenti, una tisaneria: la Spa L?HeureVegetale, in perfetta osmosi con il suo ambiente, dedicata al benessere del corpo e dello spirito.

da IL CORRIERE DELLA SERA

Leave a Reply