La crescita del turismo di lusso

Vacanze di lusso in crescita ovunque ma dall’Italia calano le prenotazioni

vacanze_alberghi_lussoLa crisi economica non si può negare e i viaggi low cost saranno i protagonisti indiscussi della prossima estate ma c’è un altro trend che fa ben sperare per il settore turistico: quello dei viaggi di lusso.

I tour operator internazionali indicano che il comparto di altissima fascia è in crescita ma purtroppo non in Italia. Il nostro è l’unico paese degli 8 analizzati che registra una domanda in flessione. Parliamo di vacanze che hanno un costo medio tra i 5 e i 10mila euro.

Vediamo meglio i risultati di uno studio pubblicato da poco dalla società di consulenza Aigo in collaborazione con Pangaea Network. A crescere in particolare sono le prenotazioni dai paesi emergenti come Cina e Brasile. Simili risultati anche in Francia, Germania e Regno Unito mentre per il 52% delle agenzie specializzate che operano in Italia intervistate le prenotazioni per il 2013 sono in netto calo.

Guardando alle tendenze generali la maggior parte di questi viaggi si effettua in copia e sono le donne in maggioranza a effettuare le prenotazioni mentre pochissimi sono i viaggiatori di questi tipo sotto i 36 anni (appena il 2%).

Per quanto riguarda gli italiani, sulla loro scelta influisce in modo decisivo la presenza di Spa e centri benessere mentre per gli inglesi ad esempio conta di più la gastronomia.

Gli operatori scommettono su Brasile, Oman, Myanmar, Vietnam, Sud Africa, Emirati Arabi e Mozambico. E molto forte continueranno ad andare le catene alberghiere collegate al settore di lusso, quindi resort e cinque stelle come Four Seasons, Aman Resort e Six Senses o come One & Only, Banyan Tree, WHotels e The Chedi.

da ilghirlandaio.com

Leave a Reply