Categorie
Pasqua turismo ultime notizie vacanze

Vacanze di Pasqua e chili di troppo

Pasqua, due chili da smaltire dopo vacanze

Le festività pasquali, e le seimila calorie assunte in media, “pesano” mediamente due chili sulla linea degli italiani.

A far salire il conto delle calorie – sottolinea la Coldiretti – si è iniziato la mattina con la colazione dove il tradizionale uovo sodo contiene circa 60 chilocalorie mentre cento grammi di salame corallina ne aggiungono altre 400.

Per non parlare del casatiello napoletano che conta circa 400 chilocalorie ogni 100 grammi mentre per una fettina (100 grammi) di pizza ripiena con verdure sono circa 300 chilocalorie.

A pranzo – continua la Coldiretti – un piatto di lasagne al ragù ne fornisce 600, le costolette di agnello 300, una fetta di colomba 400 chilocalorie che salgono a 600 se si preferisce la pastiera ai quali vanno aggiunti almeno cento grammi di cioccolato al latte dalla rottura dell’uovo che ne contengono 550 da accompagnare con un bicchiere di spumante con altre 200 chilocalorie.

da AGOPRESS.INFO

Rispondi