Categorie
Belgio

Vacanze a Bruxelles

IL FASCINO LIBERTY DI BRUXELLES,
IN VIAGGIO TRA I PALAZZI DELL’ART NOUVEAU

ROMA – Dici Bruxelles e pensi a normative comunitarie, direttive della Commmissione e censure sulle finanziaria. In realtà la capitale del Belgio non è solo il teatro della burocrazia dell’Unione europea, oltre ai palazzi del potere c’è molto ideale.
In in weekend, possibilmente lungo, si possono visitare senza affanni le tante cose interessanti di questa città, un po’ fiamminga, un po’ vallona e sicuramente europea. I due monumenti da cartolina sono due entrambi trascurabili: il Manneken-Pis è una semplice statuina di bronzo raffigurante un bimbo che fa pipì, l’Atomium, invece, una costruzione in acciaio, consistente di 9 sfere che rappresentano un cristallo di ferro ingrandito 165, 109 volte.
Il pezzo forte di Bruxelles (detto alla francese, in fiammingo è Brussel) sta soprattutto nelle sue costruzioni art nouveau. Questo stile architettonico, noto anche come liberty, ha in Belgio la sua capitale. Proprio qui fu costruito il primo edificio del genere, la Maison Autrique del 1893 nella zona di Schaerbeek Prima di partire create un itinerario sul sito www.bruxellesartnouveau.be. Altre belle passeggiate sono quelle nel quartiere del Sablon (fo moso per le gallerie e gli antiquari) e la zona della Gran Place, il vero palcoscenico di Bruxelles e nei giardini del palazzo Reale.
Raggiungere la capitale belga in aereo è semplice ed economico: Alitalia e Air France congiungono Linate e Fiumicino con Zaventem l’aeroporto principale. EasyJet e Brussels airline, invece partono da Malpensa (e Fiumicino). I voli più economici sono di RyanAir, ma arrivano a Charleroi, un’ora di pullman circa dal centro di Bruxelles.

Francesco Olivo da leggo.it

Rispondi