Il futuro del turismo nei viaggi nello spazio ?

Viaggiare nello spazio. Nòva24 racconta il futuro del turismo spaziale secondo

Richard Branson

A chi piacerebbe viaggiare nello spazio? Per chi fosse interessato, i biglietti sono in vendita anche in Italia. L’unica agenzia spaziale accreditata si chiama Your Private Italy, con sede a Salerno. Facendo però attenzione: il biglietto di andata e ritorno Virgin Galactic – società di proprietà dell’imprenditore britannico Richard Branson – costa 200mila dollari.

Nòva24, l’inserto del Sole 24 ORE dedicato alle tecnologie in edicola domenica 30 ottobre, racconta il futuro degli “spazioporti turistici” secondo Sir Branson, che pochi giorni fa ha inaugurato Spaceport America, il primo spazioporto turistico, costruito in mezzo al deserto del New Mexico.

Nel dicembre del 2012 la sua Virgin Galactic comincerà ad effettuare regolari collegamenti fra la Terra e lo Spazio: anche se all’inizio, in realtà, si tratterà solo di un breve lancio fino a 110 chilometri di altezza, qualche minuto in assenza di gravità e poi il rientro.

Inoltre, Nova24 in edicola domani ha messo alla prova il nuovo iPhone 4S, che il mercato mostra di aver apprezzato visti gli acquisti da record, nonostante questo telefono sia esteticamente identico al precedente iPhone 4.

Resta da vedere se il cambiamento nell’elettronica sia davvero di livello, ed è questo che la redazione di Nòva24 è andata a testare. Sotto la lente le caratteristiche e la resa del processore, la durata della batteria, la potenza di ricezione dell’antenna, che nel precedente modello aveva qualche problema di attenuazione del segnale, la capacità di gestire video e foto, le caratteristiche dello schermo e la maneggiabilità. Il giudizio finale è molto positivo, con un paio di segnalazioni.

L’accresciuta capacità di archiviazione ha un prezzo: il modello di punta (quello testato) arriva fino a 64 Gigabyte, ma costa 899 euro che scendono a 659 per il modello da 16 Gb e 779 euro per quello da 32, con fino a 50 euro in più rispetto agli altri paesi dell’Euro. La seconda riguarda iCloud: il telefono integra al meglio le funzionalità della nuvola di Apple, ma il trasferimento dei dati dal vecchio iPhone attraverso il backup di iCloud (cioè via internet) può chiedere fino a sei-sette ore, anche con connessioni wireless, mentre la parte di telefono cellulare è inutilizzabile.

da ILSOLE24ORE.COM

Leave a Reply