Turismo Liguria nuovo collegamento marittimo

camogliMuoversi via mare con motonavi agili e confortevoli, per raggiungere, con corse giornaliere alle 9,30 e alle 14, sia per turismo che per affari, alcuni dei borghi più belli e suggestivi della Liguria, come Nervi, Recco e Camogli.

È l’iniziativa avviata già da alcuni giorni da Stl Genovesato, struttura pubblico-privata che progetta e realizza iniziative di valorizzazione turistica nell’area genovese, d’intesa con la società di trasporti marittimi turistici Golfo Paradiso, il consorzio Liguria Via Mare insieme alla Regione.

Ha spiegato ieri Anna Castellano, presidente di Stl, nel corso della conferenza stampa convocata a bordo dell motonave «Città di Camogli»: «Il servizio, per ora a carattere turistico, è un’opportunità per muoversi piacevolmente lungo le coste del Levante, lontano dal traffico e godendo dell’insolita prospettiva del mare. Il progetto si è sviluppato all’interno dell’iniziativa «Vivere il Mare» che punta a rilanciare la vocazione marittimo-turistica di Genova e del suo territorio e che, insieme alle azioni «Unesco e i Rolli» e «Vivere la Natura» rispettivamente dedicate a città e entroterra, contribuisce alla messa a punto di un prodotto turistico integrato che porto_anticoha «Genova tra due orizzonti, mare e monti» come messaggio-slogan».

Nino Bozzo, della Golfo Paradiso, ha chiarito i termini del servizio Porto Antico-Camogli con tappe intermedie a Nervi e Recco: «Il biglietto costerà 12 euro andata e ritorno per Camogli, 8 per Nervi e Recco, quattro il biglietto di sola andata. I bambini pagheranno la metà. L’idea è quella di fornire, da lunedì a domenica con motonavi da 300 e 100 posti, un servizio costante di collegamento tra Porto Antico e Camogli. In questa prima fase sarà destinato soprattutto ai turisti, ma quello che vogliamo è tentare di modificare la mentalità dei genovesi che hanno dimenticato il rapporto con il mare». Questo trasporto via mare è stato sovvenzionato con 100 mila euro, tra gli obiettivi anche quello di alleggerire il traffico terrestre che spesso ingolfa la città e anche i paesi costieri. Nelle prossime settimane il nuovo collegamento sarà pubblicizzato attraverso materiali promozionale.

da IL GIORNALE

Leave a Reply