Turismo da dopoguerra per le vacanze di Pasqua 2013

Pasqua, italiani in vacanza -14%: turismo come nel dopoguerra
Allarme Federalberghi: solo 8,2 milioni passeranno una notte fuori casa. Giro d’affari -17%

pasqua_montefalco5Forte calo degli italiani in vacanza per Pasqua, segno di una crisi che rischia di riportare l’economia turistica ai livelli del dopoguerra. Lo sostiene la Federalberghi sulla base di un’indagine fatta negli ultimi giorni.

Saranno 8,2 milioni gli italiani in vacanza che dormiranno almeno una notte fuori casa, con una flessione del 14,1% rispetto ai 9,5 milioni dell’anno scorso. Quasi l’88% resterà in Italia (il 90% nel 2012), mentre il 12% andrà all’estero (il 10% un anno fa).

I dati previsionali di Pasqua – afferma il presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca – sono l’ennesima conferma di come l’Italia stia vivendo una crisi epocale, che rischia di far tornare l’economia turistica ai livelli post seconda guerra mondiale.

La perdita di oltre il 14% di italiani che partiranno per Pasqua e il parallelo decremento del 17% del giro d’affari – aggiunge – costituiscono due percentuali senza precedenti per una ricorrenza tanto importante per un Paese cattolico”.

da tmnews.it

Leave a Reply