Trussardi festeggia i cento anni Pitti Mostra a Firenze

Cento anni di Trussardi, mostra a Firenze

In occasione del Centenario del Gruppo Trussardi, la Fondazione Nicola Trussardi presenta 8½, una mostra a cura di Massimiliano Gioni e realizzata in collaborazione con la Fondazione Pitti Discovery che apre i festeggiamenti per i cento anni della Maison Trussardi.Si tratta della prima mostra collettiva organizzata dalla Fondazione, 8½ riunisce le opere dei tredici artisti internazionali a cui a Milano, dal 2003 a oggi, la Fondazione Nicola Trussardi ha dedicato ambiziose mostre personali e spettacolari progetti d’arte pubblica. Il luogo scelto per l’evento è la Stazione Leopolda, dall’aspetto ottocentesco e ricca di suggestioni.Con questa mostra la Fondazione Nicola Trussardi per la prima volta allestisce opere al di fuori di Milano.
La mostra presenta per la prima volta tutte insieme le opere di Darren Almond, Pawel Althamer, John Bock, Maurizio Cattelan, Martin Creed, Tacita Dean, Michael Elmgreen & Ingar Dragset, Urs Fischer, Peter Fischli e David Weiss, Paul McCarthy, Paola Pivi, Anri Sala e Tino Sehgal, artisti che nell’ultimo decennio si sono imposti come alcune delle voci più interessanti e significative del panorama internazionale. 8½ propone un’antologia del meglio della storia recente della Fondazione Nicola Trussardi, ripercorrendo in un lungo piano sequenza i momenti salienti della sua attività che coincide con un importante capitolo della storia dell’arte del nostro tempo. La mostra inoltre presenta in anteprima in Italia una nuova opera di Maurizio Cattelan. Inoltre dall’11 al 14 gennaio 2011 il Gruppo Trussardi sarà l’ospite d’onore di Pitti Immagine Uomo 79 con un progetto che coinvolge i quattro mondi in cui il marchio è da anni impegnato nella ridefinizione del Made in Italy – la moda, il design, l’arte e il cibo – e che ha come suo fulcro principale la Stazione Leopolda. Per l’occasione la Fondazione Nicola Trussardi porta a Firenze alcune delle opere più importanti che ha commissionato e prodotto negli ultimi otto anni e mezzo oltre ad alcuni capolavori indiscussi di maestri dell’arte di oggi.
Il titolo della mostra, 8½, dichiaratamente ispirato al celebre film di Fellini, è scelto proprio perchè quello che si propone è un racconto per immagini, un susseguirsi continuo di flash back e di suggestioni, di ricordi e déjà vu.
I tredici artisti presenti porteranno le loro opere ai confini della realtà, mischiando sogni e ossessioni, penseri e paure, con un incantevole filo rosso onirico che accompagnerà le presentazioni.
La mostra sarà aperta dal 13 gennaio al 6 febbraio 2011.

Leave a Reply