Torino 2010 la Sindone e il turismo

SINDONE: NEL 2010 A TORINO PIU’ DI UN MILIONE E MEZZO FEDELI

torino_sindoneIn occasione dell’Ostensione della Santa Sindone, dal 10 aprile al 23 maggio, la citta’ di Torino si prepara ad accogliere oltre un milione e mezzo di fedeli.

Un’occasione, per il capoluogo piemontese, per far conoscere a pellegrini e visitatori il grande patrimonio artistico e culturale della citta’.

Per questo Turismo Torino e Provincia, in collaborazione con gli enti locali e le associazioni di categoria, ha elaborato un vero e proprio progetto di accoglienza.

“Nel 2010, per la prima volta – ha spiegato l’assessore al Turismo del Comune di Torino, Alessandro Altamura, nel corso di una conferenza stampa – accanto all’evento puramente legato alla fede, la Citta’ di Torino si propone quale meta sofisticata e interessante per i turisti. Il progetto di accoglienza ha proprio questa finalita’: invogliare i pellegrini e i turisti che giungono a Torino per la Sindone a prolungare il soggiorno per scoprire il territorio. Inoltre, questo progetto ci permettera’ di attrarre un maggior numero di stranieri che nel 2000 ha rappresentato l’11% del totale delle presenze”.

Grazie al Comitato per l’Ostensione della Sindone chi prenotera’ il soggiorno a Torino e provincia per un minimo di 2 notti, avra’ la conferma per la visita al Sacro Lino sin d’ora, anticipatamente quindi rispetto all’apertura ufficiale delle prenotazioni sia on-line sia tramite call centre.

Per offrire tale servizio, Turismo Torino e Provincia si e’ dotato di Citybreak, sistema di prenotazioni on-line che agevola il turista nella scelta torino_moledella struttura ricettiva, a seconda dei criteri di selezione inseriti dall’utente. Il programma offre, inoltre, la possibilita’ di abbinare alla camera anche prodotti e servizi turistici diversi.

“Citybreak- ha sottolineato il presidente della Provincia di Torino, Antonio Saitta – e’ un importante investimento che ci permette di unire tutta l’offerta provinciale in una sola piattaforma dimostrando che, il lavoro di squadra, e’ l’arma vincente per ottenere risultati”.

Per il presidente di Turismo Torino e Provincia, Livio Besso Cordero “Esserci dotati di tale servizio e’ per noi un ulteriore tassello che si aggiunge a garanzia di un’accoglienza ai massimi livelli e al pari di altre grandi citta’ europee. Ci sembrava doveroso lanciarlo in occasione di un evento cosi’ importante come l’Ostensione della Sindone e ci incoraggia il fatto che a sole 24 ore dalla messa on-line del sistema, senza alcuna promozione, siano gia’ arrivate numerose richieste da parte di individuali e gruppi, dall’Italia e dall’estero”.

da AGI.IT