Categorie
economia turismo ultime notizie vacanze

Tasse Imu e Tares scadono in estate : vacanze degli Italiani a rischio ?

Italiani al bivio: tasse o vacanze?
La Cgia di Mestre denuncia l’accumulo d’imposte da pagare proprio a ridosso dell’estate

imu_tares_vacanzeLe prossime scadenze fiscali, previste per giugno e luglio, imporranno una scelta ai contribuenti: pagare per tempo o prenotare aereo, sdraio e ombrellone. Lo segnala la Cgia di Mestre, riferendosi al pagamento della prima rata dell’Imu (prevista verso la metà di giugno) e al versamento della prima maxi rata della Tares, la nuova tassa sui rifiuti. Le famiglie dovranno pagare 3,7 miliardi di euro: poco più di 2 per l’Imu e quasi 1,7 per la Tares.

Il Centro Studi degli Artigiani di Mestre sottolinea inoltre la legislazione è stata modifata: prima per la Tares era previsto il versamento in 4 rate ( gennaio, aprile, luglio e  ottobre con la facoltà per ciascuna amministrazione comunale di variare le scadenze e il numero delle rate), ora si è stabilito che il versamento della prima rata dovrà avvenire non prima del mese di luglio.

In questo modo dunque tutte le scadenze si concentrerebbero proprio nel periodo delle vacanze estive. Già perché come ricorda il segretario della Cgia, Giuseppe Bortolussi, tra giugno e luglio è prevista anche l’autoliquidazione Irpef, che costerà agli italiani altri 8,5 miliardi di euro circa. Se proviamo poi ad aggiungere anche l’aumento dell’Iva dal 20% al 21% non sarà difficile immaginare che saranno davvero in molti a dover riflettere parecchio prima di decidere se  andare al mare o ai monti.

da tgcom

Rispondi