Suggestiva Socotra

Fa parte di un piccolo arcipelago composto da solo 4 isole e pochi scogli l’isola di Socotra nell’Oceano Indiano.

socotra1Si tratta della più grande isola dell’arcipelago che dista circa 300 chilometri dalle coste somale e circa 350 dalle coste dello Yemen. Dotata di uno straordinario patrimonio naturale che attira studiosi ed appassionati da tutto il mondo e che l’Unesco ha dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Umanità, l’isola presenta una fauna e una flora che fanno la felicità di biologi ed appassionati di natura.

L’ecosistema dell’isola è rimasto praticamente intatto nel corso dei secoli e conserva specie vegetali ed animali uniche al mondo. Fra le specie vegetali troviamo gli Alberi a Sangue Drago che così si chiamano perchè se si incide il tronco fuoriesce un liquido rosso chiamato, appunto, “sangue di drago” che avrebbe proprietà medicamentose. A questi si aggiungono gli “alberi bottiglia”, l’Incenso, tante varietà di palme, piante di aloe e piante grasse.

Socotra, che secondo gli studiosi si è staccata dal continente africano circa 6 milioni di anni fa, è lunga circa 120 km e larga circa 40 km. Il territorio è piuttosto variegato con altopiani calcarei, famoso quello di Daksem, montagne che superano i 1000 mt, canyon, pianure, spiagge argentate socotralunghissime, coste ricche di baie, insenature, lagune circondate da mangrovie e popolate da pellicani, aironi e fenicotteri. Che dire poi del mare di incredibile limpidezza nei cui fondali nuotano centinaia di specie di pesci tropicali e crostacei e dove è possibile ammirare tante formazioni di corallo con i loro vivacissimi colori?

L’isola di Socotra con il suo incredibile patrimonio naturale vuole essere preservata in modo adeguato e per questo l’isola, abitata da poche decine di migliaia di persone, non è dotata di strutture turistiche. Solo ultimamente si è aperta al turismo e offre ospitalità solo nelle tradizionali abitazioni yemenite o in pochi semplici alberghi.

Leave a Reply