Vacanze di Pasqua insolite

Pasqua pazzerella
Dieci destinazioni insolite alla scoperta delle più antiche tradizioni pasquali nel mondo

pazze_vacanze_pasquaPasqua, non la solita vacanza. HRS, portale di prenotazioni alberghiere, propone dieci destinazioni decisamente insolite alla scoperta delle tradizioni più antiche.

Dalla danza macabra in Spagna alla sepoltura delle aringhe in Irlanda, dalla Easter Parade di New York alla sfida di pancake in Inghilterra. Ecco una classifica con le mete di Pasqua più stravaganti che ci siano.

Per la tradizionale “Easter Parade” sulla 5th Avenue a New York City, migliaia di persone travestite scendono in strada la domenica di Pasqua. Il giorno dopo, a Washington D.C, si tiene, invece, l’Easter Egg Roll. Chiunque desideri un uovo di legno firmato personalmente dal Presidente può prendere una stanza al Capital Hilton.

La celebrazione cristiana più importante è la Santa messa di Pasqua, che tradizionalmente viene chiusa con la benedizione “Urbi et Orbi”. Chi volesse ricevere questa benedizione dal nuovo Papa, dovrebbe riservare in anticipo un biglietto presso uno dei centri per pellegrini. Ma soprattutto dovrebbe prenotare subito un hotel: HRS, portale di hotel, sta registrando un elevato volume di prenotazioni per il Sabato Santo e un incremento dei prezzi del 30%.

Ad Amburgo, nella notte di Pasqua, è tradizione accendere dei falò lungo il fiume Elba. Direttamente sulle rive del fiume, il  Weiße Hotel vi invita a lunghe passeggiate lungo le sponde. L’ideale per una vacanza di Pasqua all’insegna del romanticismo.

A Zermatt non si smette di sciare neanche in primavera. Situato nel centro del villaggio e con uno ski-lift, proprio di fronte all’ingresso principale, il rustico Hotel Adonis è il punto di partenza ideale per lo sci, ma anche per l’après-ski.

Il gioco della passione inizia nella Plaça Major della città spagnola di Verges, ogni anno il giovedì santo alle 22. Uomini vestiti come scheletri danzano la spettacolare danza macabra muovendosi in processione attraverso i vicoli della città.

Un rituale davvero eccentrico è praticato in Irlanda la domenica di Pasqua. Le aringhe vengono sepolte, segnando così la fine della Quaresima, periodo in cui non è possibile mangiare la carne.

Da oltre 500 anni, nella piccola cittadina di Olney, ogni giovedi santo si tiene la tradizionale gara dei pancake. Una vera e propria maratona con padelle alla mano.

Gli Hot Cross Buns sono il dolce pasquale tipico del Sud Africa. Rotoli fatti di pan di zenzero e decorati con croci glassate, che vengono preparati solamente in questa occasione. Questa antica tradizione risale alle Crociate. La pasticceria più famosa di Città del Capo è la Charly’s Bakery e, a meno di 10 minuti a piedi, troverete l’Urban Chic Boutique Hotel dove alloggiare.

La settimana prima di Pasqua è il periodo principale di vacanza in Messico. Nel corso degli anni molte tradizioni indigene si sono fuse con le tradizioni cristiane. Il Giovedì Santo i messicani si recano in 7 chiese per chiedere perdono dei loro peccati, il Venerdì ci sono le rappresentazioni della passione di Gesù, mentre il Sabato viene messo in scena il rogo di Giuda.

In Australia, le coppie che si sono fidanzate da poco, imbottigliano acqua dai fiumi e le tengono chiuse fino al giorno del matrimonio. Le bottiglie vengono aperte poco prima di recarsi in chiesa e questo gesto sarebbe di buon auspicio.

da style.it

Leave a Reply