Il turismo straniero in Spagna

Spagna, turismo straniero combatte crisi
Più 4,5% con 42,3 mln arrivi. Italiani crollano al 6,7%

visitare_barcellona_familia2La Spagna combatte la crisi con il turismo straniero che ha registrato un incremento del 4,5% nei primi otto mesi del 2013, con 42,3 milioni di arrivi. Ad agosto l’aumento è stato del 7,1%, con 8,3 milioni di visitatori internazionali.

Si tratta di un nuovo record che batte quello del giugno scorso. Secondo i dati diffusi oggi da ‘Frontur’, ente del ministero del Turismo, il contributo maggiore è arrivato dai turisti del Paesi del Nord Europa, che il mese scorso sono stati 3,2 milioni (+18,1%). Nel periodo gennaio-agosto il numero dei turisti provenienti dal Regno Unito, il mercato più importante per la Spagna, è aumentato del 4,8% e quello dei tedeschi del 6,2%.

In calo quello degli italiani, sceso al 6,7% dopo le percentuali a doppia cifra degli anni scorsi. Lo spazio lasciato dagli italiani è stato preso con prepotenza dai russi: +30,8%. Tra le Comunità autonome la parte del leone l’ha fatta la Catalogna (+6,5%), che ha attratto la più alta percentuale di visitatori stranieri, il 26,1% degli arrivi totali, seguita dalle Isole Baleari (+8,3% e il 19,7% del totale). Tutte le altre regioni, ad eccezione di quella di Madrid, hanno registrato un aumento di almeno il 5%.

da ansa.it

Leave a Reply