Categorie
Spazio turismo ultime notizie vacanze

SpaceShipTwo pronto per le vacanze nello Spazio

Le vacanze nello spazio sono realtà
Ma i costi sono ancora proibitivi

di Alessandra Cristofari

Lo SpaceShipTwo ha superato correttamente i test e sembra che possa essere il mezzo che porterà gli uomini nello spazio per turismo. Lo spazioplano sub-orbitale sperimentale, dovrebbe lavorare in attivo dal prossimo anno: dimenticate le vacanze esotiche o in montagna, adesso si va nello spazio.

Excalibur Almaz offre un pacchetto per andare nei pressi della Luna per la modica cifra di 150 milioni di dollari ma se costa troppo c’è un’altra offerta: per solo 50 milioni di dollari, Space Adventures vi manda in orbita per dodici giorni. Il viaggio a “costo ridotto” ha i suoi svantaggi perché si deve dividere lo spazio con sette persone e soprattutto imparare ad apprezzare il gusto liofilizzato. Non siete ancora soddisfatti? C’è un’altra soluzione pensata dal padrone della catena Budget Suites of America: Robert T. Bigelow sta preparando una super offerta, con nuove stazioni spaziali private, ma il prezzo non è stato ancora reso noto.

Entro due anni ci sarà turismo commerciale nello spazio, lo conferma anche Roger D. Launius del National Air and Space Museum: “Sta per accadere: è chiaro”. Non è solo Launius a pensarla così e si crede che i voli inizieranno ripercorrendo le tappe della missione Apollo. “Ci sono tantissimi motivi per cui il sogno sta per diventare realtà, uno su tutti è il costo più basso della tecnologia e il numero crescente di imprenditori che stanno puntando in questo settore. Anche la Nasa sta facendo affidamento su questa spinta innovativa nel settore commerciale” ha dichiarato Carissa Christensen del Tauri Group.

Perché attira così tanto l’offerta spaziale? “Ogni centimetro quadrato della Terra è stato esplorato da qualcuno” ha detto Eugen Linden e il desiderio di andare a visitare l’ignoto dello spazio può richiamare “un bisogno primordiale animale di mostrare la forza del maschio”. Non a caso il 77% dei clienti di Virgin Galactic è di sesso maschile e molti quelli che hanno prenotato sono ricchissimi ma questo è ovvio, visto il costo proibitivo dell’esperienza.

Le aziende stanno facendo a gara per riempire le casse con i bigliettoni dei clienti curiosi e le tariffe salgono e scendono mentre si promettono sconti: Virgin Galactic è fissata a 200 mila dollari, Space Adventures con la sede in Texas dice che può offrire lo stesso servizio a metà prezzo e si può scendere ancora. XCOR Aerospace sta lavorando a Lynx, che offre un volo solo per due persone (uno più il pilota) per 95 mila dollari. SpaceShipTwo ha preparato un’ospitalità di sei persone e due piloti. I turisti dello spazio potranno slacciare le cinture e giocare con l’assenza di gravità e naturalmente potranno vedere la Terra da molto lontano.

da giornalettismo.com

Rispondi