Sky Habitat di Moshe Safdie a Singapore la piscina a ponte tra i due grattacieli

di | Maggio 23, 2014

Sky Habitat Singapore Moshe Safdie 11A nuoto tra i grattacieli, la piscina fa da ponte
Sky Habitat è l’ambizioso progetto architettonico, si legga anche di arredo urbano, dell’ israelo-canadese Moshe Safdie che svetterà a Singapore nel 2015. Ben 38 piani, 574 appartamenti, e soprattutto due piscine. Una delle quali è a prova di vertigini: la “Sky Pool” infatti è una vasca di 50 metri posizionata sul tetto che collega letteralmente le due torri che compongono l’edificio. Per chi non vuole provare l’ebrezza della nuotata ad alta quota c’è poi l’altra piscina a piano terra circondata da palme e spazi verdi. Non solo vertigini però: è prevista anche una biblioteca, una “party room” e l’immancabile sala karaoke

a cura di Nicola Perilli da repubblica.it

Rispondi