Shipbroker Shipagents Dinner 2011 video

BANCHERO: «IL DINNER?
SERVE PER RIPARTIRE»

Genova – L’edizione 2009 del “Shipbroker Shipagents Dinner” organizzato dal gruppo giovani dell’Associazione agenti raccomandatari mediatori marittimi agenti aerei di Genova (Assagenti) doveva essere un flop, cadendo nell’annus horribilis dello shipping in cui per la prima volta dopo molti anni i commerci mondiali sono diminuiti e i cantieri navali non hanno ricevuto nuovi ordini. A sottolineare il momento difficile, la tradizionale cena seduta si era ridimensionata in un ricevimento in piedi. Le premesse per un evento un po’ malinconico c’erano tutte, invece fu un successo insperato dagli stessi organizzatori, che videro arrivare quasi mille persone più di quelle che si aspettavano. Stasera l’evento, biennale, si ripeterà: sempre a Genova, sempre al padiglione Jean Nouvel della Fiera, sempre sotto la regia dell’architetto Umberto Ottino. Al termine della cena, a cui parteciperanno 2.500 professionisti dello shipping provenienti da 39 paesi, uno spettacolo pirotecnico illuminerà il porto e la città.

Come fate a convincere le persone a venire a Genova? Si tratta di professionisti che decidono le rotte della merce e il destino dei porti e che non hanno certo tempo da perdere in occasioni mondane. Che cosa gli dite quando li invitate?

«Veramente – risponde Alberto Banchero, presidente dei giovani agenti e broker marittimi genovesi – al 99% sono loro che ci cercano, proprio perché non è soltanto una cena, ma qualcosa di più importante».

da ilsecoloxix.it
Mai così tanti per il “dinner” organizzato al padiglione B della Fiera dai giovani agenti marittimi genovesi. Gli operatori hanno riunito il gotha dello shipping mondiale. Un incontro, giunto alla sua undicesima edizione, che consente ad aziende lontane tra loro di approfondire relazioni e stringere nuovi rapporti, ma non disdegna di concedersi anche alla mondanità. “Una grande soddisfazione che corona sette mesi di lavoro intenso – ha commentato Alberto Banchero presidente del gruppo giovani agenti marittimi di Genova – e che, nella prossima edizione, potrebbe trasformarsi ulteriormente dando spazio ad una vera e propria fiera attorno a tutti gli aspetti della nave e dello shipping”. Ospiti provenienti da 39 Paesi con una folta rappresentanza di operatori russi, brasiliani, africani e indiani che rappresentano le economie in maggiore crescita. Notevole anche l’indotto stimato per la città: oltre due milioni di euro

da kataweb.it

Leave a Reply