Roma la nuova tassa di soggiorno dal 1 settembre 2014 costa dai 3 ai 7 euro al giorno

di | Settembre 2, 2014

Roma canonizzazione Papa Wojtyla e Papa Giovanni 21Al via la nuova tassa di soggiorno
Si pagano dai 3 ai 7 euro al giorno
Stupiti i visitatori: «Ma è tantissimo, chi l’ha deciso?». Protestano gli albergatori: «Così disincentiviamo la gente a venire».

ROMA – Mentre la maggior parte dei romani rientra al lavoro, in questo primo lunedì di settembre, tra piogge e sprazzi di sole, sono ancora tanti i turisti che giungono in vacanza nella Capitale. Ad attenderli ci sono le nuove tariffe della tassa di soggiorno, decise dall’Assemblea capitolina lo scorso 24 luglio.
I prezzi
Il contributo è dovuto da chi alloggia nelle strutture recettive romane esclusi gli ostelli: hotel, bed and breakfast, campeggi, case vacanze, camere in affitto. La tassa si applica per ogni notte trascorsa, fino a un massimo di 10 giorni, ed e’ differenziata a seconda della categoria della struttura. Si pagheranno 3 euro al giorno per gli hotel a 1-2 stelle, 4 euro per i 3 stelle, 6 euro per i 4 stelle e 7 euro per i 5 stelle. Per bed and breakfast, affitta camere e case vacanze la tariffa è di 3,5 euro al giorno. Sono invece 4 euro a notte per agriturismi e residenze e 2 euro per strutture all’aperto (con un massimo stavolta di 5 giorni).
Le polemiche
Già dal primo giorno dell’entrata in vigore del nuovo tariffario, non sono mancate polemiche e reazioni da parte di albergatori e turisti, questi ultimi ancora ignari della novità. «Abbiamo affisso un avviso in ogni camera e lo comunicheremo a ogni check in» dice la receptionist dell’hotel Principe Torlonia di via Fea. «Finora ne abbiamo avuto solo uno — aggiunge — e la reazione è stata di sgomento e disappunto. Sei euro è veramente troppo. Noi siamo un 4 stelle lusso, ma a volte vendiamo anche camere a 50 euro. In quel caso si rischia che la tassa arrivi quasi al costo della camera per persona, il che e’ paradossale».
Le reazioni dei visitatori
Dello stesso avviso anche il responsabile degli arrivi dell’hotel Santa Costanza di viale XXI aprile: «Se ci sono già parecchie lamentele da parte degli albergatori vuol dire che qualcosa che non va c’è. Noi però ancora non abbiamo avuto modo di testare la reazione dei visitatori». Proprio in quel momento entra nella hall il primo turista della giornata per effettuare il check in. Il receptionist comunica la novità: 6 euro al giorno per tutti i 5 di permanenza. «Wow- esclama l’uomo inglese — è tantissimo. Ma perché? Chi l’ha deciso? Sul sito avevo letto 3 euro». Gli viene spiegato che è il primo giorno delle nuove tariffe, e che i soldi verranno utilizzati appunto dal Comune di Roma anche per migliorare la sua permanenza nella città. Resta comunque stupito: «È una follia», dice. Piu’ caute le reazioni in alcuni tre stelle del Centro di Roma. «Quando ho comunicato ai turisti la novità non m’hanno menato» dicono con un sorriso all’hotel Fontana, in piazza di Trevi. «Bisogna vedere però cosa succederà domani che sara’ il primo giorno di pagamento». La nuova tariffa, infatti, inizia a decorrere da questa notte: i primi a pagare saranno coloro che effettueranno il check out domani. «Fino adesso nessuno si è lamentato- commenta la responsabile dell’hotel Accademia di piazza dell’Accademia di San Luca- Staremo a vedere».

da corriere.it

Rispondi