Roma la Fontana di Trevi visitata da un quarto di milione di persone durante il restauro

di | Agosto 7, 2014

Fontana di Trevi svuotata 04Fontana di Trevi, 250mila turisti
e romani in visita al restauro
Boom di presenze nel primo mese di apertura del cantiere. Ma Sgammini (Pd): «Nella zona degrado che pregiudica l’immagine di Roma»

ROMA – Boom di visitatori per il «Restauro in mostra» della Fontana di Trevi. Al ritmo di 1.200 l’ora, a un mese dall’inizio del restyling sono stati 250mila i romani e i turisti che sono saliti sul ponte panoramico che permette di «entrare» nel cantiere e ammirare l’opera da una prospettiva del tutto nuova. L’intervento, che sarà completato entro l’autunno 2015, costerà 2.180.000 euro e, oltre il restauro, comprenderà la revisione e l’implementazione degli impianti idrico, di illuminazione artistica, di allontanamento dei volatili e di videosorveglianza. Le visite sono possibili a dalle 9.30 alle 21.30, anche a Ferragosto, m alla Fontana di Trevi e al suo restauro sono dedicati anche un sito web e un’app Il sito web è raggiungibile agli indirizzi www.restaurofontanaditrevi.it e www.trevifountain.it.
Restyling e degrado
Ma per il responsabile Turismo del Pd di Roma, Roberto Sgammini, il restyling non basta.«Perché – chiede – nell’area di Fontana di Trevi continuiamo a riscontrare fenomeni di degrado che pregiudicano l’immagine di Roma? Chiunque si trovi a passare tra via delle Muratte o via del Lavatore deve districarsi in un defatigante percorso tra mendicanti, ambulanti abusivi, pittori senza permesso di occupazione del suolo pubblico, finti artisti di strada, caldarrostai, ammaestratori di pappagallini e procacciatori di clienti dei ristoranti». Secondo Sgammini «situazioni simili sono facili da riscontrare anche nelle altre aree di grande attrazione della città» e il degrado «deriva dallo scarso presidio da parte delle forze dell’ordine». Per questo, conclude il responsabile Turismo del Pd, « chiedo al sindaco Marino e al prefetto Pecoraro un intervento che garantisca un presidio stabile della polizia municipale e, ad esempio, della Guardia di finanza»

da corriere.it

Rispondi