Categorie
roma

Roma Colosseo partono finalmente i lavori di restauro

Uno show sulla terrazza più bella di Roma. Per la nascita della sua lista civica, Alemanno ha scelto il Pincio, mettendo il panorama in una gigante cornice dorata come se fosse un quadro: «L’opera d’arte più bella del mondo», ha detto il sindaco. E davanti a più di tremila persone ha battezzato «Rete attiva X Roma» (rigorosamente con la X): una quarantina di cittadini che lo sosterranno per la corsa al Campidoglio nel 2013.
«Questa è la svolta della nuova politica – ha detto il sindaco dal palco – non solo e non tanto una lista civica, quanto un vero e proprio movimento, un’idea di coinvolgimento dei cittadini direttamente, senza la mediazione dei partiti. Oggi c’è bisogno di nuova politica, di una nuova spinta alla partecipazione e Rete Attiva X Roma è proprio questo». La scelta dei rappresentanti è stata accurata e di primo livello: dai professionisti della medicina, ai guru della moda, passando per campioni sportivi, rappresentanti di categoria e commercianti. Alemanno davanti a loro ha arringato la folla con un discorso carico, deciso, grintoso, a cavallo tra cose fatte e progetti futuri: «Il 31 luglio partirà il restauro del Colosseo. Erano 73 anni che Roma lo aspettava, hanno tentato in ogni modo di bloccare questa operazione, ma siamo stati più forti anche di chi vuole male alla città». Ancora: «A breve finalmente depositeremo i progetti privati per realizzare un nuovo stadio della Roma». Poi la lotta al degrado: «Questa estate partirà il progetto per il centro storico, un modo per dire no al commercio abusivo, alle cose che non sono degne della nostra città. Serve però una legge nazionale più efficace: qualche giorno fa ho trovato due sbandati che dormivano sul marciapiede, non abbiamo potuto mandarli via perché non abbiamo strumenti». Una stoccata anche per il rivale Nicola Zingaretti: «A lui faccio appello per uno scontro duro ma civile. Dico anche però che non si ritorna indietro sul veltronismo, a realtà che hanno fallito. Il Pd è tornato molto indietro, noi andiamo avanti».

di Franco Pasqualetti da leggo.it

Rispondi