Piombino ed il turismo sostenibile in bicicletta

Turismo sostenibile, Piombino punta sulla bicicletta

piombino_bici_turismoIl comune di Piombino, con la sinergia significativa degli assessorati alle attività produttive e politiche ambientali, punta sulla mobilità sostenibile per rilanciare il turismo nel territorio. Per questo ha aderito ad un progetto provinciale teso a promuovere il cicloturismo nella zona.

Il turista “lento” produce notevoli vantaggi economici rispettando l’ambiente e le persone e i dati di questo settore, ritenuto di “nicchia” sono in continua espansione. In Italia i ciclisti si stimano in un numero pari a 2 milioni, mentre in Europa sono circa 6 milioni.

«In un momento di difficoltà per il settore turistico – hanno dichiarato gli assessori Pallini e Chiarei – è indispensabile mirare a una diversificazione dell’offerta con nuovi prodotti integrati». Quindi il progetto rappresenta un’opportunità, da una parte per gli sportivi e gli appassionati della bicicletta, ma anche le famiglie che vogliono trascorrere una vacanza diversa e dall’altra per le strutture ricettive presenti sul territorio che però si dovranno adeguare.

Prerequisito fondamentale, infatti, per poter rientrare nel circuito del cicloturismo, sarà l’adozione di alcuni requisiti per l’accoglienza dei cicloturisti che consentiranno agli hotel, agriturismi, campeggi, Rta, villaggi turistici, la possibilità di poter essere inseriti nelle catene specializzate dei “Bike hotel”. I requisiti minimi richiesti alle strutture consistono nel prevedere un deposito sicuro per la bici, attrezzi di base per la riparazione, un servizio di noleggio, servizi di lavanderia, guide ciclistiche, ristorazione specifica e flessibile, area lavaggio bici, disponibilità a prelevare ciclisti in difficoltà.

Il programma si inserisce tra l’altro nel progetto strategico che la Regione Toscana sta sviluppando anche in vista dei Mondiali di ciclismo che si terranno  quest’anno.

da greenreport.it

Leave a Reply