PieMonti per tutti

“PieMonti” per tutti, vacanze in montagna per famiglie e anziani

TORINO — Si chiama “PieMonti per tutti” ed è l’iniziativa pensata dall’Uncem Piemonte – l’Unione Nazionale Comuni Comunità Enti Montani – per promuovere i soggiorni in montagna nei mesi di giugno, luglio e settembre con pacchetti turistici alla portata di anziani e famiglie con bambini. Tra le varie opzioni possibili figurano, pensioni complete, weekend di una o due notti e intere settimane in alta quota.
Per promuovere il turismo montano, sostenendo i mesi non di alta stagione, l’Uncem Piemonte presenta una nuova iniziativa rivolta ai sessantenni ma anche agli adulti con bambini e ai gruppi organizzati. Grazie alla collaborazione con due tour operator e alle 22 Comunità montane piemontesi è stata sviluppata una serie di pacchetti turistici della durata di tre giorni o di una settimana, in pensione completa, con animazione, visite e trasporti inclusi. Le proposte saranno raccolte in un catalogo dedicato che verrà distribuito entro la fine di marzo in 15.000 copie in modo capillare presso le principali città piemontesi.
Le località scelte si trovano tra i 700 e i 1500 metri di quota e gli alberghi, con almeno 2 stelle di categoria, sono rigorosamente privi di barriere architettoniche, con un’area esterna o giardino e ambienti comuni, e sono dotati di camere doppie con bagno.
“Sulla scia dell’iniziativa regionale proposta per l’anno 2008 e 2009 denominata ‘Aria di Montagna’  – ha spiegato il presidente dell’Uncem Piemonte Lido Riba – per incentivare il turismo della terza età nei territori montani del Piemonte, riteniamo utile portare avanti questa tipologia di iniziativa in quanto si tratta di un asse di intervento che presenta notevoli potenzialità, concentrandosi infatti su un potenziale numero di “fruitori” di oltre 500.000 unità solo nella nostra Regione”
L’iniziativa è diffusa tramite l’assessorato al turismo della Regione Piemonte, Comunità montane, Province, Comuni, Circoscrizioni, centri anziani, università della terza età, sindacati dei pensionati, ASL, Pro Loco e siti internet istituzionali.

Valentina d’Angella da montagna.tv

Leave a Reply