Pechino revoca visti turistici Tibet

Cina, bloccati visti turistici per il Tibet
La decisione rientra nelle imponenti misure di sicurezza decise dal governo di Pechino in occasione delle celebrazioni per il sessantesimo anniversario della repubblica popolare cinese. La restrizione dura fino all’8 ottobre

tibetFino all’8 ottobre, tutti i visti turistici per il Tibet sono stati bloccati dalla Cina. I visitatori che gia’ ne possiedono uno, dovranno essere sottoposti ad una attenta verifica da parte delle autorita’ cinesi.

La decisione del governo di Pechino rientra nelle imponenti misure di sicurezza intraprese in vista della celebrazione dei 60 anni della Repubblica popolare cinese che si terra’ il primo ottobre.

A renderlo noto l’agenzia AsiaNews sul proprio sito web. ”Il provvedimento rischia di mutilare ancora una volta il turismo in Tibet e in Cina. Secondo dati raccolti a Lhasa, il turismo soffre gia’ di una perdita del 20-30%”, spiega l’agenzia.

Per quanto riguarda i turisti che hanno ottenuto il visto prima del 20 settembre, e che hanno intenzione di visitare la regione tibetana, dovranno essere accompagnati da una guida autorizzata e un veicolo registrato.

Le misure di sicurezza sono aumentate vistosamente in tutto il paese. Pechino si sta infatti preparando con molta attenzione alla festa nazionale del 1 ottobre con l’obiettivo di scongiurare ogni possibile minaccia terroristica o manifestazione anti-governativa.

Gia’ l’anno scorso la regione tibetana e’ stata isolata prima e durante le Olimpiadi di Pechino.

da LA REPUBBLICA

Leave a Reply