Parma “Mercanteinfiera Primavera” 2013

A Parma c’è il “Mercanteinfiera Primavera”
Una delle manifestazioni più importanti nel settore dell’antiquariato

mercante_in_fiera_2013_parmaA Parma, dal 2 al 10 marzo, è di scena “Mercanteinfiera Primavera”, una delle fiere internazionali più importanti nel campo dell’antiquariato. Un’occasione imperdibile per collezionisti, professionisti del settore e cercatori di memoria antica.

I padiglioni del Quartiere Fieristico di Parma (via delle Esposizioni 393) ospitano l’edizione di Mercanteinfiera Primavera, una tra le più importanti mostre internazionali di modernariato, antichità e collezionismo. 4 padiglioni espositivi per un totale di 45.000 mq completamente dedicati all’esposizione dei migliori pezzi d’antiquariato europeo. Inoltre, la manifestazione dà la possibilità di vivere importanti eventi collaterali.

Fiore all’occhiello dell’edizione di quest’anno è la sezione coorganizzata insieme a MIA-Milan Image Art Fair, la fiera d’arte dedicata alla fotografia e al video, dove viene presentata la mostra fotografica tratta dalla collezione di Fabio Castelli, ideatore di MIA Fair, con un contributo della collezione Segnatempo di Eberhard & Co.

Un “percorso storico in pillole” della fotografia dai suoi esordi sino ad oggi, che farà anche perno su un connubio inedito tra la storia della fotografia e quella dell’alta orologeria attraverso la collezione della Eberhard & Co, una della più antiche Maison svizzere di orologeria. Nel Padiglione 4 è presente un’ esposizione di assoluto rilievo dal titolo “Arte fuori regime Novecentoanudo”a cura di Guidi Cribiori “dove sono esposte  opere dal Venti al Quaranta di Achille Funi, Giorgio De Chirico, Anselmo Bucci, Carlo Prada, Cesare Monti, Paola Consolo, Bernardino Palazzi, Carmelo Cappello, Giacomo Giorgis, Enrico Mazzolani e molti altri.

Siete curiosi di sbirciare tra gli stand ma non siete preparati in materia? Non vi preoccupate: durante la manifestazione è possibile richiedere una consulenza peritale attraverso un’indagine diagnostica non invasiva dell’opera d’arte: sarà possibile infatti effettuare un esame di riflettografia infrarossa a scansione, imaging multispettrale in luce visibile ed infrarossa. Infine, all’ingresso del Padiglione 3, vi è anche un laboratorio di restauro con l’esperta del settore Chiara Davoli.

da tgcom

Leave a Reply