Parchi del Garda

IL GARDA BATTE IL COLOSSEO. PIÙ VISITATORI NEI PARCHI A TEMA CHE NEL PRIMO SITO CULTURALE ITALIANO
NASCE LA RETE DEI “PARCHI DEL GARDA”, UN NETWORK DEL TURISMO D’ESPERIENZA SULLE RIVE DEL LAGO
CAMERE TEMATIZZATE, ENTERTAINMENT E ATTRAZIONI: ECCO IL PRIMO HOTEL ITALIANO DEDICATO AI PARCHI DEL DIVERTIMENTO DEL TERRITORIO

(Lazise – Verona, 9 luglio 2009). Cresce la voglia di divertimento e di esperienza diretta, cala la domanda di cultura tradizionale.

parco_sigurtaE sulla scia delle ultime tendenze turistiche nasce sulle rive del Lago di Garda, una delle zone a più elevato tasso ludico d’Italia, il network  “Parchi del Garda”  per riunire sotto un unico brand l’offerta turistica legata ai parchi tematici e all’entertainment culturale.

Una rete integrata che mette insieme, in questa prima fase, cinque parchi del comprensorio gardesano – che da soli valgono oltre 20 milioni di euro di fatturato e 1 milione 600 mila presenze l’anno, quanto la Galleria degli Uffizi di Firenze – per affrontare il mercato come soggetto unico e “prime competitor”, grazie a una comune politica di promozione e commercializzazione. A fare da trait d’union in questo nuovo progetto del ‘turismo d’esperienza’ l’Hotel Parchi del Garda, un’ avveniristica struttura ricettiva da 50 milioni di euro che verrà inaugurata ad aprile 2010 e che si prefigge, per il primo anno, l’obiettivo delle 200 mila presenze.

Posizione strategica al centro di un territorio ad alta vocazione turistica, innovative politiche di marketing, diversificazione dell’offerta basata sull’integrazione fra i diversi partner. Sono queste le carte principali su cui scommettono gli attori del network:

  • Canevaworld Resort (con il circuito Movieland, Aquaparadise, Medieval Times e Rock Star),
  • il Parco Natura Viva (un’oasi faunistica con 1500 animali sulle colline moreniche del Garda),
  • il Parco Giardino Sigurtà (uno straordinario giardino botanico di circa 60 ettari),
  • il Museo Nicolis (dedicato alla tecnologia e alle auto d’epoca) e
  • il Jungle Park Adventure (un parco avventura tra le foreste di San Zeno di Montagna).

Un vero e proprio “multiparco del divertimento” capace di soddisfare diverse tipologie di pubblico, accompagnando il visitatore alla scopertaparchi_del_garda dei temi più disparati, dalla natura alla storia, dal divertimento all’avventura, dal cinema all’osservazione degli animali. Non solo all’interno dei singoli siti, ma perfino nelle camere dell’hotel. Infatti l’Hotel Parchi del Garda, situato nel raggio di pochi chilometri da tutte le attrazioni, ha incaricato scenografi e architetti di allestire un intero padiglione con stanze tematizzate facendolo diventare, così, la prima struttura ricettiva in Italia pluritematizzata con i contenuti esperienziali dei parchi partner.

Uno spirito di gruppo, quello dei “Parchi del Garda”, sul quale si fondano anche le strategie promozionali e commerciali. Fin dai prossimi eventi fieristici nazionali (BIT e TTG)  e internazionali (tra cui CMT di Stoccarda, Ferie di Copenaghen e CBR di Monaco), il network si proporrà sul mercato con un’offerta integrata, con un unico stand, puntando a posizionare il Lago di Garda ai vertici della filiera del divertimento e dell’esperienza del Paese.

“Il ‘distretto tematico del Garda’ – ha spiegato il referente del network Giovanni Cavalli, DG Hotel Parchi del Garda – è la dimostrazione di come stiano cambiando le motivazioni turistiche, se è vero gli attrattori tematici presenti sul nostro comprensorio arrivano a superare di gran lunga i 4,5 milioni di presenze del primo circuito culturale Italiano, cioè Colosseo, Palatino e Fori Imperiali messi assieme”.
I parchi a tema italiani – che comprendono 139 siti tra parchi didattici, acquatici, botanici, avventura – rappresentano una delle poche voci turistiche in attivo, con una crescita 2008 del 2%, circa 10 mila addetti, un fatturato di oltre 250 milioni di euro, più di 25 milioni di visitatori e una crescita degli investimenti del 5,1%.

da Ufficio stampa “Parchi del Garda” Network