Padova il museo del precinema

Il museo del Precinema a Padova

Che cosa c’era prima del cinematografo?
Per scoprirlo non bisogna andare lontano, c’è un museo in Italia, a Padova per la precisone, unico nel suo genere, una perla nel panorama dei musei europei per la sua raccolta di macchine del pre-cinema e il tema della “storia dell’immagine”.
Il Museo fu inaugurato nel 1998, all’interno di Palazzo Angeli, grazie al contributo del Comune di Padova e alla collezione Minici Zotti.
Qui potrete scoprire strumenti anche molto antichi: giochi ottici dell’Ottocento con cui si creavano immagini tridimensionali, e le “lanterne magiche”, ancora più antiche, della metà Seicento, che potremmo battezzare come “nonne” del cinema. Queste lanterne magiche cosiddette sono apparecchi che proiettano immagini dipinte su vetro per mezzo di una luce retrostante. Le immagini delle lanterne magiche raccolte nel museo erano pensate per temi e usi disparati: per divertire, con immagini comiche per l’epoca, per divulgare, con immagini di tipo scientifico.
Il museo raccoglie taumatropi, o le anamorfosi, il fenachistoscopio, il praxinoscopio e lo zootropio . nonchè strumenti musicali, una copia della camera oscura appartenuta al Canaletto e una sezione dedicata al teatro di ombre Javanesi. Una bacheca è riservata alle lanternine giocattolo in latta verniciata con decorazioni a sbalzo di Lapierre, Plank o Müller, oltre alle coloratissime lanterne salon di produzione francese.

Leave a Reply