Ovindoli la nuova seggiovia a sei posti

Ovindoli sempre più hi-tech
Sfida tecnologica al nord Italia con nuovi impianti di risalita e di innevamento artificiale di ultima generazione

Una nuova seggiovia (La Fonte Fredda) a 6 posti che vanta il primato di essere la più grande (550 mt di dislivello per una lunghezza di 1.7 km) del centro-sud associata a una nuova linea di innevamento artificiale altamente tecnologia in grado di sparare neve attorno agli ‘Zero’ gradi, un sistema di video sorveglianza (http://www.ovindolimagnola.it/webcam.html) per monitorare gli eventuali incidenti sugli sci e controllare in diretta lo stato delle piste, l’innevamento e la situazione meteo e infine l’apertura di Centri benessere in alcuni degli Hotel del paese. E’ il nuovo volto hi-tech di Ovindoli (Aq), stazione di sport invernali, posta a m. 1375 s.l.m., a 35 Km dall’Aquila, a 100 km da Roma che fa parte del consorzio turistico “Skipass”, insieme a Campo Felice, Gran Sasso e Grotte di Stiffe.

Sorta sciisticamente nei primi anni ’30 Ovindoli è stata meta fin dal dopoguerra di comitive di sciatori di tutto il centro Italia grazie ai primi “Treni della neve” che giungevano alla Stazione Ferroviaria di Celano per poi proseguire in torpedone fino ad Ovindoli. Nel 1959 un gruppo di affezionatissimi della montagna decide di dare alla Stazione di sci di Ovindoli un organizzazione di tipo moderno al fine di incrementare il numero di turisti ed offrire loro un servizio sempre migliore. Si iniziò con la progettazione della seggiovia monoposto del Canalone e subito dopo quella della sciovie “Anfiteatro”, “Montefreddo”, e “Topolino”. Nella stagione 1961/1962 gli impianti iniziarono a funzionare.

Oggi la Monte Magnola Impianti (http://www.ovindolimagnola.it/) è composta da 22 km di piste che si snodano tra quota 1400 e 2200. Ha impianti di risalita moderni che rappresentano “una sfida tecnologica al nord Italia” per una portata oraria di 12.000 persone circa, che comprendono una telecabina ad 8 posti, 3 seggiovie a 3 posti, altre due a 6 posti, due sciovie, due tapis roulant, di cui uno coperto di ben 220 mt. L’innevamento è garantito da un moderno impianto di produzione neve, alimentato da un recente bacino di raccolta dell’acqua, che copre il 50% delle piste.

Nella stazione si trova anche il Fiat Freestyle Team Magnola Snowpark per la pratica dello Snow Board che si divide in due zone distinte all’interno del comprensorio: il Magnola Upper – Park, storico snowpark della stazione situato a 1980 mt in una conca naturale ad un’altitudine che gli garantisce un innevamento abbondante durante tutta la stagione invernale; ed il Lower-Park, novità della stagione 2010/11 che si trova a 1650 mt lungo la pista Dolce Vita. Il tutto è supportato da servizi come rifugi tipici, scuole di sci e di snow board (http://www.ovindolimagnola.it/scuole.html), noleggi. Non solo.

All’ammodernamento degli impianti, iniziato nel 2003 e tutt’ora in atto, è corrisposto un potenziamento dei servizi alberghieri e l’apertura di centri benessere in cui rilassarsi dopo un’intensa giornata di sci. E per gli amanti del camper il paese offre due aree di posteggio. La prima che si incontra e’ nel piazzale asfaltato e illuminato a ridosso del Centro Sportivo Tre Nevi, presso distributore Erg, a 200 m. dai Carabinieri e 200 m. dal centro storico di Ovindoli, in via Sirente. L’altra è nel parcheggio sterrato da dove parte la seggiovia Dolcevita.

di Antonella Villani da ansa.it

Leave a Reply