Nuovo portale Expedia.it per le agenzie di viaggio

Expedia: ecco il nuovo portale per le agenzie di viaggi
È online il nuovo sito di Expedia dedicato alle agenzie di viaggi: la prima differenza è che il nuovo sistema è protetto, si entra con login, all’indirizzo http://access.expedia.it/Home/TravelAgentOverview.

Chi è già affiliato entra come di consueto e viene automaticamente indirizzato al nuovo portale, dove lo accoglie l’invito a registrarsi per ottenere User Id e Password. Tuttavia per il momento chi ha fretta di lavorare e vuole rinviare la registrazione trova anche una finestra che, con il vecchio codice di accesso, consente di andare direttamente a prenotare.

Una volta registrate le oltre 5.600 agenzie di viaggi affiliate a Expedia – 300 in più negli ultimi sei mesi – trovano una serie notevole di nuove funzioni sulla nuova release del portale.

Spiega Diego Pedrani, responsabile globale del programma agenzie di viaggi di Expedia: «Abbiamo realizzato la nuova release ascoltando le richieste delle agenzie affiliate, in particolare di quelle che l’hanno utilizzata in fase di test nei mesi scorsi. Quindi abbiamo trasformato il vecchio portale, molto scarno e rigido, in uno strumento intuitivo, facile da usare, un vero alleato per vendere». Ecco come.

Monitoraggio vendite e commissioni, in tempo reale
C’è anzitutto l’accesso in tempo reale al rendiconto delle prenotazioni effettuate, con tutti i dati di fatturato e volume di commissioni maturato. C’è anche una “progress bar”, una barra che cambia colore man mano che l’agenzia si avvicina a raggiungere il target di vendita che la farà salire di status – da standard a silver, gold, platinum – e quindi di livello commissionale. «Si vede fisicamente – sottolinea Pedrani – la distanza dall’obiettivo, passo dopo passo». Da tenere presente che la progress bar si basa sulle vendite di tutti i prodotti incentivati da commissioni, esclusi quindi i voli.

Inoltre sul nuovo portale il monitoraggio delle vendite è calibrato: ogni postazione vede il proprio volume di vendita, il titolare dell’agenzia vede tutto, postazione per postazione, e può modificare gli account in base al turn over degli operatori.

Ancora: la nuova release del portale per il Programma Agenzie consente alle affiliate di personalizzare voucher e preventivi inserendo il logo dell’impresa: per ora automaticamente in un testo HTML che si può spedire o trasformare in documento Word con il copia-incolla. Presto il sistema produrrà direttamente un foglio Word, da scaricare e stampare subito o spedire.

Entro luglio inoltre arriverà anche il Commission Statement: «A fine mese le agenzie già ricevono un pdf in cui indichiamo solo la segmentazione del prodotto venduto. In aggiunta ci saranno anche i singoli itinerari venduti, e utili al volume commissionale, con l’indicazione del cliente che ha acquistato. È uno strumento di marketing che all’estero le agenzie ci hanno chiesto con insistenza, pensiamo potrà essere utile anche in Italia».

In più sul nuovo portale le agenzie possono scaricare attrezzi che migliorano la produttività, ad esempio il widget (in Windows 2007 si chamano gadget) che se necessario salta le videate d’ingresso e porta direttamente al booking su meta e periodo prescelti. Ma sulla videata d’ingresso delle agenzie ora ci sono sempre in evidenza le promozioni in corso, sostenute con pricing, riduzioni ed eventualmente over.

Il nuovo portale andrà online in tutti i 14 Paesi nei quali Expedia ha varato il Programma Agenzie, ideato e lanciato in Italia nei primi anni 2000, e ora affidato alla guida di Diego Pedrani per l’intero mercato internazionale. Già attivo in Olanda, Spagna e Messico, la nuova release arriverà entro fine luglio in Francia, Canada, USA, Australia, Nuova Zelanda, Gran Bretagna e Germania.

Il portale servirà a Expedia per capitalizzare e potenziare la nuova accelerazione delle vendite in Italia, rallentata solo nel 2009. Spiega Pedrani: «Dal 2002 al 2007 abbiamo raddoppiato ogni anno i volumi di vendita. Poi la crescita è fisiologicamente rallentata, fin quando nel difficile 2009 siamo cresciuti in fatturato solo di un 10% rispetto al 2008. Nel 2010 è ripresa l’accelerazione a due cifre, e sappiamo che dipende quasi tutta dalla collaborazione delle agenzie che già ci usano, dai nostri clienti fedeli che apprezzano il nostro modo di lavorare e di risolvere i problemi, e ci usano di più e meglio di prima. Perché tra l’altro se è vero che su Expedia non si acquistano itinerari e prodotti complessi, spesso gli agenti di viaggi usano i nostri prodotti in pacchetti importanti e molto articolati».

E anche Expedia finalmente annuncia l’alta stagione italiana: «Abbiamo avuto un maggio forte – dice Pedrani – e giugno più debole, ma ora decolla l’estate, già dalla prima settimana di luglio».

Marina Firrao

da LAGENZIADIVIAGGI.IT

Leave a Reply