Nuova tendenza Crociere a tema

Crociere? Meglio a tema

Addio alla classica crociera. La tradizionale modalità di viaggio in nave con scalo in luoghi da favola ed escursioni guidate, è soltanto il mainstream di un fenomeno che si allarga e si capillarizza. Per venire incontro alle esigenze dei clienti le compagnie si sono inventate di tutto: dalle crociere per amanti del ballo, con lezioni di tango e salsa, a quelle enogastronomiche per palati sopraffini, passando per quelle letterarie con navi cariche di libri e scrittori. Ma non è tutto. Ci sono tante crociere a tema quante sono le passioni che possono coinvolgere un gruppo di persone. La Abc ha provato a selezionare le più strane, mentre un sito come Uncommon Cruises ne elenca oltre 100 mentre Theme Cruise Finder arriva a segnalarne oltre 500. Scopriamo insieme cinque tra le più stravaganti crociere del 2011

Vulcaniani e pinguini. Mangiare allo stesso tavolo del il gatto con gli stivali di Shrek, farsi fotografare insieme al leone Alex di Madagascar, assistere ad una parata inaugurata da Po, il paffuto guerriero di Kung Fu Panda, assistere ad uno spettacolo teatrale con Re Julian e Mortino e rivedere in un cinema in 3D i film animati che negli ultimi anni hanno spopolato al cinema. La DreamWorks Experience è la novità del 2011 della linea Royal Caribbean, una sorpresa che delizierà gli ospiti di tutte le età senza limiti di destinazione: i personaggi dei cartoni vi accompagneranno sia che siate diretti in Alaska sia che optiate per il Mar Mediterraneo. Se a Soldato, Kowalski, Skipper e Rico (i pinguini di Madagascar) preferite  il dottor Spock nessun problema, c’è una crociera dedicata esclusivamente ai fan di Star Trek. Purtroppo c’è da attendere quasi un anno per la prossima Star Trek Cruise, la cui partenza è prevista per l’8 gennaio 2012 da Fort Lauderdale, in Florida. Sette giorni di serate a tema, visioni collettive degli episodi e incontri con i personaggi della serie tv.

Bagni artici e propulsioni nucleari. Arrivare al Polo Nord geografico non su una slitta trainata da cani, ma su una nave rompighiaccio a propulsione nucleare la 50 Years of Victory. Sgranchirsi le gambe con una passeggiata sul pack e sorvolare le immense distese di ghiaccio su un elicottero. Oppure, per i meno freddolosi, fare il bagno nel Mar Glaciale Artico a poche bracciate dai mitici 90 gradi Nord. Esperienze offerte dalla crociera Polo Nord Expedition dalla Imperial River Cruises: 15 giorni di avventura con  partenza da Helsinki il 23 luglio o il 4 agosto. Così come il viaggio, anche i prezzi sono emozionanti: il costo del biglietto parte dai 22 mila dollari a passeggero.  Necessario il visto russo.  Per quelli ancora più duri e puri, ci sono le crociere in Antartide, addirittura con l’opzione di ripetere, il prossimo dicembre, in occasione del centenario della spedizione di Amundsen, la “corsa” tra l’esploratore norvegese e l’inglese Scott.

L’universo in un iPad.  La mattina ci si gode le assolate spiagge caraibiche, mentre nel pomeriggio si esplora l’universo profondo accompagnati dagli scienziati della Nasa. La definizione di vacanze intelligenti grazie alla
Pagina 2 di 2Crystal Cruises Science and Technology assumerà un altro significato. L’obiettivo dichiarato  è infatti quello di “navigare nel vasto e in continua evoluzione mondo della scienza”. A bordo di una nave che fa rotta sulle Indie Occidentali e il Messico passando attraverso il Canale di Panama, oltre alle lezioni accademiche, sono previsti corsi per imparare una lingua straniera o ampliare la propria formazione informatica. I costi per due settimane di crociera? Da 4.500 dollari a cabina. Ma la Crystal non è certo l’unica crociera che crede nella formazione permanente. Dietro il nome di Geek Cruise opera la Insight Cruise, una società che organizza crociere destinate a tutti gli amanti della storia, dell’astronomia e dell’informatica. Il paradiso per tutti i fan della mela morsicata è rappresentato dai tour Mac Mania (in Patagonia, in California e persino in Francia) con conferenze a bordo sulle migliori app, mentre i cacciatori di eclissi dovranno prenotarsi la crociera del 6 novembre 2012 in Australia per godersene una solare. E quest’ultimo è uno dei temi del momento. Il cammino dell’eclissi totale del 13 novembre del prossimo anno si snoda quasi interamente tra superfici marine e atolli del Sud Pacifico, con la piccola eccezione di 2 lembi dell’Australia settentrionale, nei Northern Territories e nel Queensland. Ecco allora che diverse navi percorreranno il Pacifico, per appostarsi strategicamente il fatidico giorno. Il tour operator californiano Wilderness Travel ne ha già esaurita una, e ora rilancia con una seconda proposta. Dal10 al 20 novembre, sulla nave Gauguin. Il giorno fatidico ci si apposterà in un braccio di mare compreso tra l’Ile des Pins, Nuova Caledonia, e Noumea, per ammirare uno spettacolo della natura… al quadrato.

Punto croce. Lo slogan dice già tutto Craft Cruises: le crociere con uno scopo”. E se l’obbiettivo della vostra prossima vacanza fosse imparare a lavorare a maglia solcando l’oceano? Sferruzzare, cucire, produrre centrini all’uncinetto, il mondo del ricamo non avrà più segreti dopo aver seguito uno dei programmi intensivi della Craft Cruises. Inoltre per completare il viaggio sono previste delle escursioni mirate a centri di tessitura e negozi di filati. Navigando verso le Hawaii, la Norvegia, le Bermuda o la Cina avrete sempre al vostro fianco delle istruttrici pronte ad insegnarvi tutti i trucchi per tornare a casa con qualche maglione in più e questa volta self-made

Blue Note. Una classica crociera con l’aggiunta di una straordinaria colonna sonora. Non solo per appassionati, la Blues Cruise consente di assistere alle performance live di rinomati musicisti jazz e blues, jam session, workshop d’artista e registrazioni di demo mentre si “veleggia” verso i Caraibi e la costa messicana. La prossima partenza per i Caraibi prevista per il 22 gennaio è già sold out, per un assolo di sax non resta che attendere la crociera del 23 ottobre nel Pacifico: le vendite sono già iniziate.

Lara Gusatto da repubblica.it