Categorie
New York

New York video turista italiano Oliver D’Orio ucciso a pugni nel Bronx 37 anni residente in Svizzera

Italiano ucciso a pugni nel Bronx

La polizia ricerca questo uomo, ritenuto il presunto omicidaLa polizia ricerca questo uomo, ritenuto il presunto omicida
Oliver D’Orio, un uomo di trentasette anni, è stato ucciso venerdì scorso con un pugno in una strada di New York. Secondo il New York Post, D’Orio sarebbe di nazionalità italiana, ma residente in Svizzera e si trovava nella Grande Mela per incontrare la sua ragazza. Sul suo profilo Facebook compaiono alcune recenti foto, scattate all’interno della metropolitana della Grande Mela, in cui appare sorridente e felice.

Telecamera

La rissa che ha causato la morte di D’Orio è stata ripresa da una telecamera a circuito chiuso dopo la mezzanotte di venerdì scorso a Washington Avenue, nel Bronx. Visibilmente ubriaco e senza maglietta, l’uomo vagava per le strade di New York chiedendo ai passanti di comprargli una birra. A un certo punto s’imbatte in un ragazzo afroamericano al quale avrebbe presentato la stessa richiesta. Di risposta quest’ultimo lo ha colpito con un violento pugno facendolo crollare a terra. D’Orio avrebbe sbattuto la testa contro il marciapiede e nonostante sia stato immediatamente portato in ambulanza al St. Barnabas Hospital non c’è stato nulla da fare: i medici l’hanno dichiarato morto pochi minuti dopo l’arrivo in clinica.

Biglietto

Dalle prime ricostruzioni degli agenti, il trentasettenne si trovava a New York da circa dieci giorni e nella tasca dei suoi jeans è stato trovato un biglietto aereo di ritorno per la Svizzera, datato 22 maggio, che D’Orio non avrebbe mai utilizzato. L’omicida, dopo lo scontro, sarebbe riuscito a fuggire ed è ricercato dalla polizia. Un testimone che preferisce rimanere anonimo, intervistato dal New York Daily News ha dichiarato: «Quel ragazzo non voleva ucciderlo. Hanno cominciato a combattere e dopo essere stato colpito è crollato a terra».

da corriere.it

Rispondi