Google Earth fotografa il mostro di Loch Ness

GoogleMaps scova mostro Loch Ness
Compare in una foto scoperta da 25enne

nessie1GoogleMaps potrebbe aver scovato per caso il mostro di Loch Ness: alle coordinate 57.214517N,4.57065W il software di mappatura di Google mostra infatti un oggeto non identificato che a una prima occhiata potrebbe sembrare un grosso calamaro, ma quei “tentacoli” potrebbero essere semplicemente la scia lasciata sull’acqua dal movimento della testa del mostro. “Un’immagine intrigante”, ha commentato Adrian Shine, ricercatore del Progetto Loch Ness.

La fotografia di Nessie è stata scoperta da un 25enne di Nottingham che stava navigando su Internet e scorrendo le immagini di GoogleMaps: “Quando ho visto la creatura nel lago – ha raccontato Jason Cooke al Sun – non potevo credere ai miei occhi: quella cosa in mezzo all’acqua è uguale alla descrizione di Nessie”.

Un avvistamento che ha ridato fiducia ai sostenitori dell’esistenza del mostro di Loch Ness: all’inizio dell’anno, infatti, era stato detto che i cambiamenti climatici potrebbero aver ucciso Nessie, poiché non vi erano stati più avvistamenti credibili negli ultimi 12 mesi; e il famoso “cacciatore di mostri” americano Bob Rines aveva sostenuto che le condizioni ambientali non consentivano più la sopravvivenza del rettile.

da TGCOM