Morto annegato Corey co-fondatore delle secchiate gelate pro Sla Ice Bucket Challenge pro Sla

corey griffinAnnegato Corey Griffin, co-fondatore
delle secchiate gelate pro Sla
Il giovane, 27 anni, ha perso la vita dopo un tuffo in mare. Aveva inventato «Ice Bucket Challenge pro Sla» nel 2012 per aiutare un amico

Corey Griffin, co-fondatore della famosa “Ice Bucket Challenge pro Sla” (le secchiate gelate per beneficienza) è annegato in Massachusetts. Secondo fonti stampa, il giovane, 27 anni, sarebbe stato vittima di un incidente durante un tuffo nella famosa località turistica di Nantucket, a sud di Boston. Secondo la ricostruzione, intorno alle due del mattino, le otto in Italia, dopo aver lasciato una raccolta fondi per la Sla, Griffin si è diretto verso un edificio, lo Straight Wharf, e da lì si è tuffato in mare. Un nuotatore esperto ha cercato di raggiungerlo in acqua per tentare di rianimarlo, ma tutti gli sforzi sono stati vani.

Le secchiate gelate
Griffin aveva ideato “l’Ice Bucket Challenge pro Sla” nel 2012 per aiutare un amico, l’ex giocatore di baseball americano Peter Frates, che soffriva di sclerosi laterale amiotrofica e che ha reso popolare la sfida del secchio d’acqua ghiacciata su Twitter. Tra le numerose celebrità che hanno aderito alla sfida, diventata un fenomeno mondiale grazie ai social network, c’è l’ex presidente americano George W. Bush, il cantante Justin Bieber e il fondatore di Microsoft Bill Gates. In Italia, è stato “nominato” anche il premier Matteo Renzi da Fiorello. Finora l’associazione ha raccolto 41,5 milioni di dollari, corrispondenti a poco più di 31 milioni di euro.

da corriere.it

Rispondi