Il caso del meteorite di Palermo

Un meteorite a Palermo? Il web si divide sul sasso misterioso trovato da una bimba
La pietra, larga una decina di centimetri, pesa circa mezzo chilo. A dire l’ultima parola sul caso saranno i tecnici Ingv

Impazza sul web il dibattito sul ritrovamento, a Palermo, di un oggetto misterioso, ad opera di una ragazzina, che avrebbe prima avvistato una scia luminosa in cielo e poi trovato un grosso masso nelle vicinanze della sua abitazione in largo Cammareri Scurti, nel quartiere Brancaccio. La pietra, larga una decina di centimetri, è pesante almeno mezzo chilo.

C’è chi osserva che potrebbe trattarsi di un meteorite, che addirittura potrebbe valere dai 20 ai 30 mila euro. Altri invece sono molto scettici e ipotizzano possa trattarsi di una bella bufala. A dire l’ultima parola saranno i tecnici e gli esperti dell’Ingv, Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, che hanno preso in consegna il masso per esaminarlo.
Palermo, trovato meteorite da una bambina

La ragazzina ha raccontato ai genitori e successivamente agli agenti di polizia di una lunga scia infuocata nel cielo e del ritrovamento di quel presunto meteorite. Addirittura, ha detto di avere tentato insieme ai propri genitori di raccoglierlo, avvolgendolo con un giornale, ma al contatto la carta ha iniziato ad emettere del fumo.

Sul luogo del ritrovamento, oltre ai poliziotti, si sono recati anche i vigili del fuoco. Dalle prime verifiche effettuate è emerso che il masso, che a prima vista sembra di materiale roccioso (vulcanico) ma con un’anima gassosa, non è radioattivo.

da corriere.it

Leave a Reply