Matteo Marzotto rischia la presidenza dell’Enit

Enit, a rischio la conferma di Marzotto
ottamento istituzionale in corso nel turismo: ieri, durante i lavori della 10° commissione di Montecitorio – attività produttive, commercio e turismo –, il ministro del turismo Brambilla ha dovuto ritirare la nomina di Matteo Marzotto alla presidenza dell’Enit: indicato e sostenuto a suo tempo dal Presidente del Consiglio, Marzotto è stato al vertice dell’ente dal 2008, poi a lungo commissario straordinario e ora in attesa di conferma alla presidenza.

Ha spiegato il ministro Brambilla che «il governo ha ritenuto di ritirare la proposta per accompagnare la sua presentazione dagli approfondimenti su Enit richiesti dalla Commissione. È una forma di rispetto – ha detto – verso il Parlamento».

Di fatto sarebbe la progressiva defezione dalla maggioranza di parlamentari della cosiddetta “fronda scajoliana” a ridurre in minoranza il governo, se non in Parlamento di certo all’interno di alcune delle commissioni parlamentari, come appunto la 10° per le attività produttive (in cui siedono tre dei parlamentari fuoriusciti) dove ora la nomina proposta di Marzotto avrebbe rischiato la bocciatura.

A rischio per il governo anche il controllo sulle giunte per il Regolamento e per le Autorizzazioni, dove l’opposizione è fortemente rappresentata.

da governo.it

Leave a Reply