Malo rinviato all’ultimo momento il carnevale 2012

Malo, il carnevale scivola sul maltempo
I carristi decidono di fermare i motori
MALO. Ieri alle 11.30 la decisione di annullare la prima delle sfilate. Il freddo intenso e il ghiaccio sulle strade ha indotto a bloccare tutto. Il carro ospite da Rossano Veneto era già arrivato a metà strada

Malo. Era tutto pronto, tanto che il carro ospite da Rossano Veneto era già a metà strada, ma il freddo e la neve, ieri, hanno impedito al Ciaci di aprire l’88° Carnevale di Malo. Le compagnie di carristi non se la sono sentita di partecipare alla prima della quattro sfilate che, come l’anno scorso, è stata annullata. Nonostante il comitato organizzativo fosse favorevole allo svolgersi della manifestazione, i carristi, preoccupati dai fiocchi di neve di prima mattina e riunitisi ai capannoni della Pro Malo per decidersi sul da farsi, hanno optato per l’annullamento della parata intorno alle 11.30. «Noi avremmo fatto la parata, anche i gruppi mascherati erano decisi a sfilare – dice Loris Lanaro dell’organizzazione – ma i carristi hanno preferito non uscire causa il maltempo e le condizioni delle strade. Abbiamo rispettato la loro volontà». «È stata una scelta sofferta – spiega Moreno Marsetti, un capocarro – però lo stato delle strade non ci permetteva di uscire tranquilli. Il ghiaccio è pericoloso perchè potrebbe far scivolare i trattori che trascinano i carri provocando ovviamente danni a cose o persone, e la prima responsabilità ricadrebbe sui rappresentanti dei gruppi».  Alle 14 in realtà la neve ha cominciato a sciogliersi sotto i raggi del sole, ma nessuno avrebbe potuto saperlo visti il nevischio e i 4 gradi sotto zero delle prime ore della giornata. Poche comunque le persone ieri pomeriggio in centro, e nessuna mascherina. In cinque si sono rivolti all’ufficio turismo per avere informazioni sull’imprevisto, trenta persone hanno visitato il museo delle maschere di Guerrino Lovato, aperto per l’occasione.  «Una sfortuna come la scorsa edizione – afferma la presidente Pro loco, Milena Bortolotto – ; non sappiamo se recuperare oppure no quest’appuntamento, vedremo la disponibilità dei carri e dei gruppi». Un viaggio a vuoto se lo sono fatto i carristi da Rossano Veneto che, alla notizia dell’annullamento, erano già a metà percorso e hanno dovuto lasciare il loro carro, “L’incubo”, lungo la strada Gasparona e far tornare a casa un centinaio di partecipanti. Le prossime sfilate, neve e gelo permettendo, si svolgeranno le domeniche 12, 19 e martedì 21.
Claudia Ruggiero da ilgiornaledivicenza.it

Leave a Reply