Categorie
curiosità turismo ultime notizie vacanze

Il mal di viaggio : come prevenirlo

Natale 2012, come prevenire il mal di viaggio durante le vacanze
 
Mariella

Abbiamo già parlato di preparativi per questo Natale 2012, oggi raccontiamo di come prevenire il mal di viaggio durante le vacanze che a breve arriveranno. Il termine scientifico è chinetosi, comunemente lo chiamiamo mal di viaggio riferendoci a mal d’auto, mal di mare e mal d’aria.

Il mal di viaggio è un vero e proprio malessere causato da un fattore psicologico o emozionale, tanto che chi ne soffre accusa disturbi alla sola idea di viaggiare. Il disturbo si spiega con una stimolazione anomala scatenata dal veicolo in movimento, tutto parte dall’apparato vestibolare, uno dei centri che regola l’equilibrio.

C’è anche una predisposizione genetica da tenere in considerazione nei soggetti che soffrono di questo disturbo, se in famiglia c’è qualcuno che soffre di mal di viaggio, può succedere che altri componenti ne soffrano.

Fra le manifestazioni, oltre alla nausea e vomito, si possono manifestare pallore, sudorazione fredda e salivazione eccessiva. Esistono in commercio alcuni farmaci che riducono il mal di viaggio e che vanno assunti almeno mezz’ora prima di mettersi in viaggio. Fra gli effetti collaterali sonnolenza e torpore.

Intanto, ci sono dei piccoli accorgimenti da adottare prima di partire: evitare bevande alcoliche, gassose, dolci e acide, caffè o tè; mangiare poco e frequentemente durante il viaggio; preferire cibi salati a quelli ricchi di grassi, spezie e dolci; evitare caramelle e chewing gum.

Per chi crede nei rimedi naturali, lo zenzero, sotto forma di gomma da masticare (non al di sotto dei 3 anni), capsule, dolci, biscotti, caramelle, bevande sono un suggerimento per il mal di viaggio. Il profumo dell’olio essenziale serve anche per placare stati di ansia, mal di testa e nausea causati dall’automobile o dal mare.

Se la sensazione di vomito è prolungata, è necessario reintegrare liquidi e minerali, in caso di emergenza stendersi e fissare un punto preciso per ritrovare una certa stabilità.

A presto con altri consigli per trascorrere un Natale 2012 sereno.

da mondobenessereblog.com

Rispondi