Critiche Logo del nuovo portale del Turismo

Il ministro Brambilla presenta il progetto Magic Italy per rilanciare l’ormai defunto portale Italia.it dandogli una nuova veste ma il prototipo del logo suscita non poche critiche sul Web.

magicCi si chiede chi abbia creato il logo e chi abbia pensato al concept generale, che richiama da vicino gli anni Ottanta proponendo un’immagine davvero poco futuristica nonostante sia legata ad un prodotto che vuole essere innovativo.

EmmeBi sul suo blog parla di Magic Italy come di qualcosa che “sa di anni 80, quando il desiderio diventava prodotto. Sembra che da un momento all’altro salti fuori Giorgio Mastrota a rivelare il prezzo speciale o direttamente la salma ibernata di Guido Angeli (“provare per credere”). E poi Umberto Smaila con le ragazze cin-cin. Olè, tutti al night a festeggiare”.

Tecnico il commento di SocialDesignZine secondo cui “questo accrocchio di luminescente barbarie grafica, a ben guardare, non ha né struttura, né status, ne dignità di marchio: ci sembra scarsamente applicabile in qualsiasi contesto, non ha un retroterra né simbolico né narrativo. Non dice nulla, non racconta nulla, non significa nulla. In Italia parla una lingua che non è l’italiano” e “si segnala solo per la presupponente inutilità grafica che anche ogni pur modesta progettazione photoshoppata dovrebbe aver cura di evitare”.

Rectoverso provoca e dice che “il Casoria’s Touch mi pare inconfondibile. Anzi, le spingo pure un po’ più in là: e se il logo l’avesse realizzato proprio la piccola grafica di Portici per il suo papino putativo?” mentre Million Portal Bay parla di quanto accaduto a Ballarò ieri sera ricordando che Maria Vittoria Brambilla ha fatto sapere che “a fine giugno è prevista la partenza di una campagna promozionale che farà uso di questo logorrore”.

E lo stesso Million Portal Bay riporta i dati di registrazione del dominio magicitaly.it che risulta intestato “ad un tour operator che si dichiara attivo dal 1990, in home page espone il logo di ENIT e si occupa di prenotazione online di hotel, voli ed escursioni”.

Chiaramente è stato già aperto un gruppo su Facebook dedicato al “fenomeno Magic Italy” dall’emblematico nome Kill Magic Italy che si pone come obiettivo la creazione del ministero del buon gusto.

Ricordiamo che il Presidente del consiglio Silvio Berlusconi nella puntata pre-elettorale di Matrix della scorsa settimana aveva dichiarato: “sto studiando e lavorando con un team di grafici per trovare un marchio che possa rappresentare al meglio il nostro made in Italy nel mondo Ho proposto anche lo slogan: Magic Italy”.

Di magico, per ora, la blogosfera non riesce a trovare proprio niente in Magic Italy e, ragionando sulle cifre, ci si rende conto che la storia di un portale italiano dedicato al turismo è sempre più ingarbugliata e sempre più vittima di sè stessa raccontando di soldi pubblici spesi in maniera sbagliata, progetti mai decollati e progetti di cui si è persa ogni traccia.

da EXCITE

4 thoughts on “Critiche Logo del nuovo portale del Turismo

  1. Ma cos’e’? a me non piace per niente e non rappresenta l”italia in nessun modo.
    L’ho fatto vedere ai miei colleghi americani ai quali non e’ piaciuto affatto! I loro commenti:

    1 Seriously?
    2 It looks cheap!
    3 You don’t need to be a graphic to understand that is aweful!
    3 Italy deserves much better!
    4 Who did it?

    Questi i commenti…

  2. Sembra il logo di un prodotto alimentare, tipo aceto balsamico, panettone o confezioni di pasta! Il “Made in Italy” non è stato reso famoso anche dal design? Qui il disegn è assente, perchè le idee sono assenti…. ancora soldi spesi invano per l’ennesimo fiasco”!

Leave a Reply