Categorie
natura società U.S.A. ultime notizie

Fracking per estrarre gas : crolla camera e voragine inghiotte foresta in Louisiana video

Louisana, la voragine inghiotte la foresta: multata compagnia di estrazione

di Matteo Marini

Un gigantesco buco ha inghiottito tre ettari di foresta nel sud della Louisiana. Un fenomeno che ha allarmato l’intera comunità di Assumption Parish, una cittadina a ovest di New Orleans, e costretto 300 residenti ad abbandonare le proprie abitazioni per il pericolo di crolli o che la voragine si allarghi e divori anche le loro case.

La scorsa primavera gli abitanti avevano notato strane bolle nelle zona paludosa della foresta. Seguite dopo poco tempo da misteriose scosse sismiche. Ad agosto si è infine aperto il gigantesco buco che, col passare dei mesi, si è mangiato otto acri (più di 32.000 metri quadrati) di terra e alberi, facendo affiorare oltre ad acqua anche gas tossici e petrolio.

L’allarme lanciato dai cittadini di Assumption ha allertato lo United States Geological Survey (l’autorità di monitoraggio geologico degli Stati Uniti) che ha condotto un’indagine sul fenomeno. Secondo i geologi la causa dei tremori e del collasso del terreno non può essere naturale, ma da imputare alle attività della ditta di estrazione Texas Brine che hanno fatto crollare una camera sotterranea.

La Texas Brine in Louisiana pratica estrazione di gas anche attraverso la tecnica del ‘fracking’, al centro di un aspro dibattito, anche in Italia, sull’eventualità che possa generare crolli sotterranei e addirittura provocare terremoti. La compagnia ha negato qualsiasi responsabilità ma è stata multata dalle autorità per la tutela delle risorse estrattive per 100.000 dollari.

da repubblica.it

Rispondi