L’Isola di Tuvalu rimasta senza acqua

Tuvalu resta senz’acqua

Non piove da oltre sei mesi. La Nuova Zelanda in soccorso degli abitanti del piccolo Paese
A Tuvalu, uno dei paesi più piccoli del pianeta, è finita l’acqua. Sulle piccole isole dell’Oceano Pacifico, che rischiano di scomparire per l’innalzamento del livello del mare, è stato dichiarato lo stato di emergenza. La capitale Funafuti, dove vive circa la metà della popolazione complessiva della nazione, è tra le zone più colpite.

Un velivolo dell’esercito della Nuova Zelanda ha portato sull’isola acqua e due desalinatori. Il ministero neozelandese Murray McCully ha assicurato il massimo appoggio alla serie di atolli.

Intanto in città è stato lanciato un allarme per evitare che la gente beva l’acqua dei pozzi. «Non è sicura», ha detto a Radio Australia il segretario generale Tataua Pefe. «Alcuni animali sono morti recentemente e pensiamo sia colpa dell’acqua sotterranea», ha aggiunto.

Pefe ha ricordato che a Tuvalu non piove da sei mesi e i meteorologi hanno previsto che non scenderà una gocca d’acqua almeno fino a dicembre. Gli abitanti, anche a cause delle ripetute maree che minacciano la nazione, temono che la zona diventi inabitabile.

da lastampa.it

Leave a Reply