La promozione turistica di Fukushima per le vacanze di Natale ?!

Vacanze di Natale a Fukushima. Quest’anno c’è lo sconto promozionale

MARIA

Volete andare a Fukushima per le vacanze di Natale? Quest’anno c’è lo sconto. Da diverse settimane, avverte il blog francese Le Japon à l’envers, le stazioni ferroviarie della zona di Tokyo sono tappezzate da manifesti che promuovono in turismo a Tohoku, la regione del Giappone sconvolta dallo tsunami e dalla catastrofe nucleare.

La società ferroviaria JT (Japan Railway) offre prezzi ribassati nei week end di dicembre, invitando a scoprire le bellezze delle prefetture di Miyagi, Iwate e Fukushima.

Cosa avrebbe detto il mondo se i sovietici, a suo tempo, avessero organizzato la promozione turistica della zona di Chernobyl…

Come nota Le Japon à l’envers, ufficialmente gli sconti festeggiano il primo compleanno della linea Tokyo-Aomori, ma evidentemente la campagna promozionale è legata alla diminuzione della vendita di biglietti. Sul manifesto campeggia una scritta in giapponese traducibile come “Se non ora, quando?”.

Qui invece la visita è incoraggiata dallo slogan “Tu non hai ancora visto niente, devi andare a Fukushima”. Eh, come no…

La sensazione è che il Giappone abbia un elefante nella stanza, come dicono gli anglosassoni, e voglia ad ogni costo far finta di niente: la centrale nucleare di Fukushima sarebbe in “cold shut down” e conseguentemente la prefettura di Fukushima non costituirebbe il teatro di una catastrofe ma un’amena meta turistica.

Certo, ogni tanto vengono fuori cose tipo il riso radioattivo di Fukushima: un caso in cui la negazione (pur tentata) non ha funzionato.

da BLOGEKO.ILJOURNAL.IT

Leave a Reply