Le recensioni anonime croce e delizia dei portali e degli operatori turistici

Community di viaggio: nel mirino le recensioni
Per Easyviaggio.com bisogna “porre fine all’anonimato dei commenti”
Messaggio promozionale

E’ stato il quotidiano Repubblica a far scattare l’allerta recensioni sul web, quando in un articolo ha portato alla ribalta il tema della truffa dei commenti falsi, problema connesso alla natura stessa del giornalismo usg (user generated content). Ha colto l’occasione Easyviaggio.com per parlare di un recente sondaggio, in cui risulta che oltre il 60% dei viaggiatori dichiara di “consultare in modo sistematico” le opinioni degli altri viaggiatori nell’organizzazione di un viaggio. Dal sondaggio emergono altri due dati interessanti: alla domanda “Quale credito attribuisci a queste opinioni?” quasi due intervistati su tre hanno indicato valori inferiori al 50%, mentre commenti non anonimi sarebbero preferiti (e probabilmente considerati più affidabili) da quasi il 70% dell’utenza. Laurent Serfaty, caporedattore di Easyviaggio.com, commenta: “Bisogna porre definitivamente fine all’anonimato dei commenti. Operiamo nell’unico settore di mass media all’interno del quale l’informazione è riportata in maniera anonima o tramite pseudonimo”.

da guidaviaggi.it

Leave a Reply