Le foto di Burano

Burano le foto dell'Isola 01I colori di Burano. Oltre Photoshop
Immagini da Burano. L’isola lagunare, sin dalle origini della sua storia, da quando cioè, tra Medioevo e Rinascimento, le palafitte degli abitanti locali evolsero in edifici a mattoni, ha sviluppato la caratteristica che la contraddistingue a prima vista: le facciate dalle tinte accese, vivaci e bellissme che le valgono la menzione tra i 10 luoghi più colorati del pianeta e una vasta schiera di ammiratori, anche tra gli artisti. Ecco alcune immagini recentissime scattate da fotografi delle grandi agenzie internazionali, verosimilmente calamitati a Venezia dal Festival del Cinema e a caccia di “diversivi” nei momenti di attesa o di pausa del main event. Se è quasi superfluo aggiungere che la regolamentazione municipale (Burano è un’isola divisa in cinque sestieri, parte del Comune di Venezia) vincola chiunque decide di ridipingere una casa ad agire in modo “intonato” al quartiere, qui sembra poter constatare che i residenti vadano oltre, e persino i panni stesi non stonano con l’ambiente che li circonda. A gironzolare in quei vicoli, si corre il rischio di sentirsi a disagio se per errore si è indossata una maglietta fuori tono… Per gli amanti della foto a colori, una manna, un grande caleidoscopio naturale che sembra andare oltre Photoshop, quasi lo scenario fosse stato “ritoccato” alle origini. Un luogo dove può essere divertente sia cercare l’effetto patchwork, che concentrarsi su uno spazio ristretto, “isolare” uno-due-tre dettagli (una finestra, un balcone, una porta, due sezioni di altrettante facciate) e un paio di colori forti, magari a contrasto, meglio se inframmezzati da un neutro, bianco, grigio o nero. Per cercare il colore forte. Come insegnano le Composizioni del grande pittore olandese Piet Mondrian. Per scoprire Burano e apprendere come ci si arriva, ecco il sito ufficiale dell’isola

da kataweb.it

Leave a Reply