Categorie
Malta

La Pasqua a Malta

Pasqua a Malta
Una processione pasquale a Malta

Voglia di uno scorcio d’estate, siete alla ricerca di una meta per passare il lungo ponte di Pasqua? Vi serve una destinazione non troppo lontana, che offra un clima più mite, prezzi accessibili, alberghi dotati di tutti i comfort e alla portata di tutte le tasche…allora state pensando a Malta!

La storia di questa isola è stata segnata dalle civiltà più diverse, dai Fenici ai Normanni passando per i Cavalieri di San Giovanni fino agli inglesi, un passaggio tra Europa e Africa, un mix di sapori e colori unici. Malta è la meta ideale per trascorrervi un lungo week end grazie anche ai numerosi collegamenti dai maggiori aereoprti italiani con compagnie aeree nazionali e low cost. Le ridotte dimensioni di quest’isola, è attraversabile completamente in 45 minuti da nord a sud, permettono anche con un breve soggiorno una visita quasi completa, senza rinunciare a momenti di relax nelle sue belle spiagge o a farsi coccolare in uno dei numerosi centri benessere presenti negli hotel. L’itinerario ideale non può non toccare Mdina, l’antica capitale, situata a 190 metri di altezza, racchiude il passato e la storia di questa isola. La città ha mantenuto il tessuto medievale completamente intatto e camminare tra questi vicoli è come fare un salto nel passato, non a caso è utilizzata spesso come location per produzioni cinematografiche. Per vivere uno scorcio di vita locale e fare ottimi acquisti, il sabato e la domenica mattina fatevi portare a Marsaxlokk. Il suo nome significa “porto di scirocco” ed è il porto peschereggio più attivo dell’isola, al mercato potrete acquistare pesce freschissimo, frutta e tante spezie. Tratto caratteristico di questa baia sono le “luzzi” le barche dei pescatori, tutte colorate e contrassegnate sulla prua da un paio d’occhi verdi o azzurri, gli occhi di Osiride, decorazioni beneaugurali che si trovavano già sulle barche di greci e fenici. La piazza inoltre è piena di ottimi ristoranti dove gustare il pesce fresco o uno dei piatti tipici, il coniglio fritto con un intigolo d’aglio. E già che siete qua e il tempo è bello non perdete la visita alla Blue Grotto, un’ansa segnata dal grande arco naturale di roccia calcarea chiara che segna la grotta. Durante la vostra permanenza a Malta non può mancare una giornata a Valletta la capitale, oggi patrimonio dell’umanità protetto dall’Unesco. Qui non perdetevi la visita alla Co-Cattedrale di San Giovanni, che ospita la “Decollazione di San Giovanni” il capolavoro del Caravaggio. A pochi passi si trovano i giardini di Upper Barrakka, una volta denominati il “belvedere d’Italia” perchè erano utilizzati dai Cavallieri italiani come campo giochi e parco divertimento. Dai giardini si gode di uno stupendo panorama delle Tre Città, altra immancabile tappa. Vittoriosa, Senglea e Cospicua possono essere considerate la culla della civiltà di questo popolo. Ma Malta non è solo storia, l’isola ospita durante tutto l’anno numerosi eventi musicali internazionali e la zona più vibrante è la Baia di San Giorgio, ricca di localini e discoteche è il punto d’incontro dei giovani maltesi.

Il vostro soggiorno a Malta deve essere anche l’occasione per rilassarvi, e allora al ritorno in hotel prenotate un bel massaggio rigenerante o immergetevi in piscina. Gli alberghi di Malta sono caratterizzati da prezzi accessibili e molti comprendono al loro interno centri benessere e Spa di primo livello, l’occasione migliore per rigenerare il corpo dopo un freddo inverno e ricaricare le energie per un ritorno a casa più ricchi di esperienze e con la voglia di tornare presto.

Eleonora Galli da quotidiano.net

Rispondi