La notte di San Lorenzo 2011 Calici di stelle

A San Lorenzo si brinda in tutta Italia sotto le stelle

Da Nord a Sud in tutta la penisola il 10 agosto nei migliori luoghi del vino, sotto la guida di esperti astrofili dell’Unione Italiana, si brinderà osservando le stelle.

Quest’anno, la manifestazione “Calici di Stelle”, evento promosso dalle Città del Vino e dal Movimento Turismo del Vino, brinderà al tricolore in occasione dei 150 anni dell’Unita’ d’Italia.  “Il 10 agosto, nei centri storici e nelle piazze italiane gli enoturisti appassionati del buon bere, potranno degustare i migliori vini delle cantine associate abbinati ai prodotti tipici di qualità, espressione del patrimonio locale di ogni regione che ospita l’evento”.

Dalla Valle d’Aosta per degustare i vini più alti d’Europa a Morgex, al Piemonte con il Barolo, e le bollicine, ad Asti. Fino alla Sardegna, con il Cannonau a Jerzu e Serdiana ed il Vermentino di Gallura a Monti. A Levanto, in Liguria,  molti i punti d’assaggio e a Rio Maggiore, nelle Cinque Terre proprio in Via dell’Amore, romantiche degustazioni sotto le stelle.

In Lombardia, ad aspettarvi saranno le grandi etichette dell’Oltrepò a Cigognola, con i vini della Valtellina a Sondrio e con quelli delle sponde del Lago di Garda, Chiaretto in primis, a Calvagese della Riviera. Appuntamento anche a Nazzano con i vini della Valcalepio, dell’Oltrepò Pavese, della Franciacorta, del Garda, del Mantovano e della Liguria. In Friuli Venezia Giulia, in Piazza Tocai a Corno di Rosazzo e a San Floriano del Collio si brinderà con il Friulano ed i grandi vini del Collio. A Grado poi sempre il 10 agosto, presenti le più importanti cantine di tutta la regione, musica e degustazione di vini e delle prelibatezze gastronomiche regionali poi anche a Majano il 12 agosto, insieme al musicista Roy Paci e Aretuska e a Rosazzo, il 12 e il 13 agosto.

In Emilia Romagna non mancherà il Lambrusco ad Imola e il Sangiovese tra Sant’Arcangelo, Verucchio e Coriano. I vini Doc dei Colli Bolognesi saranno  invece protagonisti presso la Cantina Manaresi di Zola Predosa e in provincia di Ravenna presso la Cantina Gualdo di Sotto e alle vicine Terme di Riolo.

Fiumi di Chianti poi in Toscana: a Siena o con il Chianti Classico a Greve in Chianti, Gaiole e Castellina fino a Castelnuovo  Berardenga; il Nobile nella sua patria a Montepulciano, la Vernaccia a San Gimignano, le grandi etichette di Bolgheri, a Castagneto Carducci, in Val di Cornia a Suvereto, Piombino e Campiglia Marittima. Anche la Provincia di Grosseto sarà protagonista di questa edizione 2011 di “Calici di Stelle”: la Tenuta Uccellina, i borghi medievali di Massa Marittima, con il suo Monteregio Doc delle cantine Ampeleia e Morisfarm e di Campagnatico.

Scendiamo ancora. In Umbria saremo in compagnia del Sagrantino di Montefalco del Trebbiano Spoletino a Spoleto, dei Vini del Cantico a Torgiano e dei nettari della Strada del Vino dei Colli del Trasimeno ad Umbertide e nella cantina del Castello di Monte Vibiano Vecchio a Mercatello di Marsciano. In Abruzzo i migliori vini saranno in piazza a San Martino sulla Marrucina, Vittorito e Pratola Peligna, ed anche in quattro cantine del Movimento Turismo del Vino a Nocciano (Bosco Nestore & C.), Ortona (Agr. Dora Sarchese), Villamagna (Fattoria Licia) e Canzano (Cerulli Spinozzi). “Calici di Stelle” toccherà anche le Marche a Morro d’Alba e il Lazio a Piglio con il Cesanese, Frosinone, Latina e Roma nelle cantine Vini Giovanni Terenzi di Serrone, Sant’Andrea di Terracina, Ganci a Borgo Grappa e Terre dei Rutuli a Pomezia con degustazioni di vini e prodotti tipici, musica e osservazioni guidate.

Il Sud: dall’Aglianico alla Falanghina a Campoli del Monte Taburno in Campania, ai grandi vini di Puglia, protagonisti a Trani ma anche a Otranto il 6 agosto, a Galatina il 13 e a Manduria, patria del Primitivo; dall’Aglianico del Vulture a Nova Siri in Basilicata, al Moscato di Saracena proprio a Saracena in Calabria, fino alla Sicilia, dove gli eno-appassionati potranno brindare a Pantelleria, ma anche a Menfi ed Alcamo e in tutto il resto della regione: con l’Etna Rosso a Castiglione di Sicilia e Zafferana Etnea, a Monreale (Cantine Marchesi De Gregorio), Siracusa (Pupillo), Sambuca di Sicilia, in provincia di Agrigento presso il Feudo Arancio, a Linguaglossa (Catania) nelle Cantine Don Saro e presso la Tenuta Scilio di Valle Galfina e a Piazza Armerina (Tenute Gigliotto).

di Luisa Belardinelli da italnews.info

Leave a Reply