La Finanza ora controlla Courmayeur

Il Fisco colpisce ancora
questa volta tocca a Courmayeur
Meno di due mesi dopo i controlli a Cortina d’Ampezzo, altro blitz dell’Agenzia delle entrate. Da questa mattina gli ispettori controllano ristoranti, bar, alberghi e negozi della città più esclusiva della Valle d’Aosta
Gli uomini del Fisco lo avevano promesso: il blitz di Cortina è solo l’inizio. Così a poco meno di due mesi di distanza è un’altra località montana a finire nel mirino dell’Agenzia dell’entrate. Si tratta di Courmayeur, rinomato paesino della Valle d’Aosta. Un blitz che anche in questo caso è stato condotto in piena stagione turistica.

Da questa mattina gli ispettori stanno setacciando le vie del centro di Courmayeur per raccogliere dati utili per recuperare l’evasione. L’Agenzia delle entrate, attraverso i suoi uomini, sta battendo in queste ore i negozi del centro, gli alberghi, i ristoranti e anche alcuni bar sulle piste da sci. Anche la cittadina ai piedi del Monte Bianco, dunque, finisce sotto la lente del fisco dopo Cortina, Milano, Roma, Napoli, Viareggio e, nell’imminenza dell’inizio del Festival, Sanremo.

Il modello adottato dagli ispettori per i controlli in corso nel paese valdostano è analogo a quello utilizzato a Cortina: i funzionari si appostano all’interno degli esercizi commerciali e osservano che tutti gli scontrini fiscali vengano regolarmente fatti.

da repubblica.it

Leave a Reply